Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito dermoclinico.com
  1. Home
  2. /
  3. Prevenzione e Salute
  4. /
  5. Coronavirus: facciamo chiarezza sui...
READING

Coronavirus: facciamo chiarezza sui sintomi

Coronavirus: facciamo chiarezza sui sintomi

L’Organizzazione Mondiale della Salute (OMS) ha utilizzato per la prima volta la parola pandemia in riferimento alla situazione del Coronavirus nel mondo. In effetti, non ci sono alternative per descrivere quello che sta capitando nel nostro paese e in generale nel mondo. Quello che spaventa è la diffusione e la facilità di contagio di un virus che non sempre è mortale, ma che non risparmia nessuno, dai bambini agli anziani. Quello che realmente incute timore sono le strutture sanitarie al collasso, l’ansia di non avere abbastanza medici e infermieri per gestire tutti i casi di contagio da Coronavirus. La situazione in Italia è grave e gli operatori sanitari hanno dimostrato in varie occasioni quanto sia importante aiutarli perché già costretti a fare delle scelte su chi salvare. Cosa significa? Ve lo dico subito:

In un momento così critico e delicato è necessario fare chiarezza per mantenere la calma e osservare le direttive emanate dal Ministero Della Salute. Per proteggere sé stessi e gli altri è necessario cercare di capire quali sono i sintomi del Coronavirus, anche se spesso non è facile distinguerli ed è questo il fattore preoccupante. Molte persone infette risultano asintomatiche e favoriscono il contagio inconsapevolmente. Per questo è stato istituito il decreto restrittivo che prevede l’obbligo di restare presso il proprio domicilio limitando i contatti sociali di qualsiasi tipo. I permessi per uscire sono validi solo per chi ovviamente non presenta sintomi del Covid-19 e per chi deve spostarsi per acquistare beni di prima necessità o per questioni lavorative.

Coronavirus: perché è stata disposta la creazione di una zona rossa per tutta l’Italia?

Data l’imprevedibilità con cui il virus si sta espandendo era doveroso estendere misure di sicurezza di contenimento a tutta l’Italia per salvaguardare l’intero territorio. Queste misure di sicurezza hanno ben funzionato a Codogno, in provincia di Lodi, primo comune ad essere stato colpito in maniera evidente e massiva dal Coronavirus. Per tutelare e far rispettare il decreto sono stati istituiti controlli su tutto il territorio nazionale che prevedono sanzioni per chi sceglie di spostarsi senza valida autorizzazione. Tutte le attività commerciali, nonché i luoghi di culto e sportivi sono stati chiusi poiché qui il rischio di contatti umani è elevatissimo. L’obiettivo è cercare di rallentare i casi di contagio e offrire le cure a tutti evitando luoghi affollati.

Qual è attualmente il rischio di contrarre il Coronavirus in Italia?

Il rischio di contrarre il Coronavirus in Italia è alto e i soggetti più a rischio sono gli anziani, persone che soffrono già di altre malattie o immunodepresse. Andare a trovare nonni o anziani o anche semplici parenti è sconsigliato perché si favorisce il contagio anche in caso di sintomi non dichiarati.  I semplici gesti quotidiani che siamo abituati a svolgere tutti i giorni possono davvero trasformarsi in un incubo:

Il Coronavirus dà sintomi sulla pelle come prurito, rossore o macchie?

Sono molti i pazienti che mi chiedono se il Covid-19 possa generare macchie sulla pelle. Al momento non ci sono tesi che dichiarino prurito o macchie come conseguenza del Coronavirus. I sintomi di questa patologia riguardano le vie respiratorie; sfoghi cutanei possono al massimo essere dovuti a stress e ansia che possono subentrare dato il periodo di tensione. Se i sintomi della tua dermatite aumentano in questo periodo, non è colpa del Coronavirus, ma del naturale stato emotivo ansioso in cui è facile che ti ritrovi. Per questo consiglio di mantenere la calma dove è possibile.

Il Coronavirus ha sintomi per gli occhi o la vista?

Non ci sono casi al momento che testimonino effetti del Coronavirus sul peggioramento della vista o altre patologie nella zona periorbitale.

Il Coronavirus ha sintomi sui capelli?

Non ci sono teorie che confermino come il Coronavirus possa attaccare il benessere dei capelli. Se manifesti prurito sul cuoio capelluto, può essere sempre dovuto allo stress o a stati d’ansia.
Cosa fare se ti viene la febbre

Quali sono i sintomi da cui riconoscere il Coronavirus?

Il Coronavirus si manifesta principalmente con disturbi respiratori come tosse secca accompagnata da febbre. In alcuni casi però, può nascondersi tra semplici sintomi influenzali come naso che cola, mal di gola, stanchezza fisica, congestione nasale e diarrea. Questi sintomi si manifestano gradualmente fino ad esplodere in polmonite e difficoltà respiratorie. Se hai uno di questi sintomi cerca di restare a casa e contattare il numero verde 15000. Sul sito del Ministero della Salute trovi tutto quello che ti occorre per comprendere più a fondo come comportarti.

Come si trasmette il Coronavirus?

Il Coronavirus si trasmette con gocce di saliva, starnuti, scambiandosi la mano o toccandosi naso, occhi o bocca con le mani infette. Per questo sono state vagliate le norme per mantenere una distanza di almeno un metro da una persona all’altra e di lavare le mani in maniera precisa. È invece importante capire che il virus non viene trasmesso da animali domestici né da particolari alimenti. È consigliato ovviamente lavare accuratamente frutta e verdura prima di consumarli crudi.

Attualmente questa è la situazione italiana della diffusione del Coronavirus:

Dati raccolta dalla protezione civile italiana sulla diffusione del Coronavirus in Italia

Facebook Comments

Dermatologo Plastico a Milano - Fondatore e Direttore Istituto Dermoclinico Vita Cutis

VEDI ANCHE: