Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito www.dermoclinico.it
READING

Che cos’è l’eritrosi e come si cura?

Che cos’è l’eritrosi e come si cura?

Cos'è l'eritrosi del viso e come riconoscerla con i consigli del dermatologo.L’eritrosi del viso è una patologia che si sviluppa a causa di una vasodilatazione dei capillari, che compromette la normale funzionalità del microcircolo. I sintomi dell’eritrosi possono svilupparsi su viso, collo e décolleté. Quando l’eritrosi facciale diventa cronica può comportare non solo rossore localizzato e perenne, ma anche telangecstasie (capillari in superficie).  Tra le possibili cause dell’eritrosi c’è una scorretta o eccessiva esposizione solare, avvenuta durante il corso degli anni. Molti sono i pazienti che a seguito di scottature o eritemi solari, non curati adeguatamente, hanno sviluppato questo inestetismo cutaneo. In alcuni soggetti può esserci una predisposizione genetica che favorisce capillari più fragili e delicati, mentre in altre situazioni l’eritrosi può essere un effetto collaterale dovuto a patologie circolatorie o trattamenti medici.

Quali sono le differenze fra eritrosi ed eritema?

L’eritema può essere causato da fattori ambientali esterni come caldo, sole e umido o da alcuni fattori emotivi connessi a stress, ansia e timidezza che generano un aumento del flusso sanguigno nei capillari sottodermici. Questo inestetismo cutaneo è facilmente identificabile perché si sviluppa con arrossamenti diffusi o localizzati, a forma di chiazze rossastre da bordi irregolari. Quando a causarlo è una scorretta esposizione solare avvenuta nel corso degli anni, può diventare cronico e sviluppare eritrosi cutanea.

L’eritrosi del viso è quindi un’evoluzione dell’eritema solare che si manifesta con pelle costantemente arrossata e capillari evidenti in superficie. In questo caso, i capillari hanno subito un vero e proprio trauma che ha ridotto l’elasticità delle pareti. I vasi sanguigni risultano quindi più fragili e porosi e questo ne predispone la rottura e la comparsa in superficie sulla cute.

Solo il viso viene colpito dall’eritrosi?

Oltre il viso, l’eritrosi può colpire anche collo e décolleté. L’eritrosi del décolleté è causata nella maggior parte dei casi da un’esposizione solare prolungata e aggressiva avvenuta nel corso degli anni. I danni provocati dal sole sulla pelle non sono immediati, ma maturano con il passare del tempo. Fondamentale diventa quindi la prevenzione e la scelta di una protezione solare adeguata; anche tutto l’anno, in caso di fototipo chiaro o pelle sensibile.

Importante è poi preparare la pelle all’esposizione solare in maniera graduale. La pelle di collo e décolleté è al riparo quasi tutto l’anno dai raggi UV protetta da sciarpe, T-shirt e maglioni, per questo deve essere accompagnata e protetta adeguatamente nei primi giorni di sole. Basta seguire piccoli accorgimenti, come l’applicazione di una protezione solare alta, esporsi al sole evitando le ore centrali della giornata e applicare la crema solare più volte al giorno anche in caso di filtri resistenti all’acqua.

I rimedi naturali contro l’eritrosi del viso

Per prevenire l’eritrosi cutanea, l’ideale è adottare una dieta ricca di alimenti che aiutino a mantenere la corretta elasticità dei capillari. Mirtilli, more, lamponi, ribes (i frutti di bosco in generale) sono ricchi di antociani, sostanze capaci di rinforzare la parete dei vasi sanguigni. Consigliati anche frutta e verdura ricchi di vitamina C e K: la prima è contenuta in agrumi e kiwi, mentre la seconda in broccoli, piselli, cavolfiori e verdura a foglia verde. Sotto il sole, oltre a una crema solare ad alta protezione è opportuno fare docce frequenti e utilizzare acque termali per mantenere la cute fresca. Ottimi sono anche gli integratori alimentari che favoriscono il microcircolo a base di centella, rusco, vita rosse e arancio amaro.

Terapie laser per l’eritrosi

Una volta che l’eritrosi compare su viso o collo e décolleté, è difficile eliminarne completamente i sintomi. Con il consulto di un dermatologo esperto si possono trovare però soluzioni efficaci per eliminare l’eritrosi cutanea. I trattamenti laser o con luce pulsata sono i più efficaci. Si tratta di sedute poco invasive che non lasciano cicatrici sulla pelle. Il laser colpisce il capillare che coagula e che viene riassorbito naturalmente dalla pelle. Dopo il trattamento è meglio evitare l’esposizione al sole e applicare una crema solare con SPF alto.

Facebook Comments

Dermatologo Plastico a Milano - Fondatore e Direttore Istituto Dermoclinico Vita Cutis

VEDI ANCHE: