Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito www.dermoclinico.it
READING

Bikini Body: una guida per ottenerlo

Bikini Body: una guida per ottenerlo

Se fino a qualche settimana fa era il viso la parte a cui dedicavi tutte le attenzioni, ora è il momento del corpo. Con l’inizio della bella stagione le braccia, le gambe, il decolleté, la pancia tornano alla ribalta. E devono essere perfetti, valorizzati da abiti che li velano timidamente, oppure li svelano con audacia. Da dove iniziare con l’operazione di “restyling”? Concentrati sul tuo punto forte (che è, ovviamente, quello più armonioso e più particolare) e fai il possibile per renderlo impeccabile. Ma non trascurare tutto il resto: soltanto così puoi sbizzarrirti in fantasiose alternanze di mini mozzafiato, pants “scopripancia”, scollature e spacchi vertiginosi. Con l’aiuto di cosmetici “high-tech” e di ultima generazione e i preziosi suggerimenti degli esperti, l’obiettivo “bikini body” sarà presto raggiunto.

Décolleté

Niente è più femminile di una scollatura discreta, che lascia intravedere un seno perfetto e vellutato. Le misure non contano: che sia appena accennato o prosperoso, il seno deve rigorosamente essere ben sollevato, sodo e morbido al tatto.

  • Imbevi un asciugamano con un tonico delicato senza alcol e mettilo in frigorifero per mezz’ora. Quindi appoggialo sul seno dopo ogni doccia: è un impacco rassodante che crea una sorta di reggiseno invisibile, in grado di “tirare su” i muscoli pettorali.
  • Se stai iniziando una dieta, oppure se hai un seno abbondante, usa tutti i giorni una crema antismagliature, oppure un fluido levigante e idratante. Entrambi vanno applicati con un massaggio a “otto” che parte dalla zona in mezzo al seno e lo avvolge a mani aperte, evitando la parte delicata dei capezzoli.
  • Infine cura il colore della pelle: se il sole ha lasciato macchie sul décolleté, inizia un programma di cura con una crema specifica antimacchia che, nel giro di qualche settimana. svolge un’ efficace azione sbiancante.

Pancia

Pancia piatta e tonica, a prova di pantaloni a vita bassa e due pezzi ridottissimi? Occorre un mese di cure, ginnastica e costanza. E anche tu potrai scoprire la pancia, come vuole l’ultima moda. L’attività fisica è indispensabile per combattere i tessuti rilassati. L’esercizio più semplice da fare a casa ogni mattina? Si esegue da sdraiate, a gambe flesse e mani dietro la testa: solleva il busto, con il gomito destro cerca di toccare il gjnocchio sinistro e viceversa.

Un’altra causa del gonfiore addominale è lo stress. Dopo i pasti, bevi una tisana rilassante, che puoi preparare con un mix di foglie di carciofo, rabarbaro, liquirizia, fiore di camomilla. Ogni sera, da sdraiata, massaggia l’addome con una serie di movimenti circolari. Comincia intorno all’ombelico e procedi in senso orario. Sfiora i tessuti e “lavorali” con un gesto che ricorda quello che si fa per impastare. Utilizza un fluido termoattivo: è molto efficace, perché  scalda la zona, aiuta a sciogliere il grasso e richiama il sangue in superficie. A questo punto applica una crema rassodante.

Braccia

Se noti nella parte superiore delle braccia (esattamente da sotto le ascelle ai gomiti) un certo rilassamento dei tessuti e hai oltrepassato i trent’anni, significa che le fibre di collagene ed elastina che sostengono il derma non esercitano fino in fondo la loro azione. Il problema si può presentare anche in caso di diete drastiche e di mancanza di attività fisica. Come intervenire contro le braccia “flosce”? Prima della doccia massaggia un cucchiaio di olio di borragine o di oliva. Quindi sciacqua, asciuga e applica un  prodotto rassodante con movimenti a spirale dal basso verso l’alto. Ogni mattina fai docciature di acqua fredda: le basse temperature richiamano l’afflusso di sangue che migliora l’ossigenazione.

Schiena

Sempre coperta sotto gli indumenti, la schiena non gode dei benefici di una corretta ossigenazione. Perciò spesso questa parte del corpo può soffrire di brufoli e punti neri, e presenta una pelle particolarmente ruvida e sgradevole al tatto. Il peeling è fondamentale per eliminare le cellule morte e le impurità. Procurati una fascia da massaggio e utilizzala sotto la doccia a giorni alterni. Esercita movimenti ritmici per favorire così anche un massaggio stimolante e antistanchezza. Una volta alla settimana immergiti nella vasca da bagno, dove hai versato un infuso preparato con 500 grammi di semi di lino in due litri d’acqua. L’azione ammorbidente e antinfiammatoria di questo ingrediente è utile per zone, come la schiena, che si arrossano facilmente. Applica poi un fluido spray. Dato che si vaporizza, idrata anche le spalle, che altrimenti sarebbero impossibili da “raggiungere”.

Glutei

Scolpiti e ben disegnati? No problem… a patto di seguire i consigli giusti! Se trascorri molto tempo seduta, devi sapere che il peso del busto grava proprio sui glutei. In questo modo la circolazione linfatica e venosa diventa più lenta, aumenta la cellulite e l’accumulo di grassi. Mentre organizzi un programma cosmetico mirato, migliora anche le tue abitudini quotidiane: cammina di più, preferisci le scale all’ascensore e fai attività fisica. Limita il fumo e il consumo di alcolici, soprattutto quello della birra. Due o tre volte alla settimana applica un impacco con un fango a base di alghe marine. Stendine uno strato abbondante, avvolgi con una pellicola trasparente e attendi mezz’ora. Oltre all’effetto sauna sciogligrasso, lo iodio contenuto accelera la riduzione del grasso e dei cuscinetti. Mattino e sera applica un gel rassodante: esegui un massaggio rapido, partendo dalla piega alla base del gluteo verso l’alto, utilizzando le mani aperte. Termina “impastando” i tessuti, in modo da attivare la circolazione.

Gambe

Cellulite, mancanza di tono e gonfiore sono i tre nemici più frequenti. Oltre all’attività fisica, devi attuare un programma specifico per rendere questa parte del corpo più agile e scattante. Ogni giorno massaggia un gelo un prodotto a base di acqua ipersalina, cioè ricca di sale. In questo modo per osmosi l’acqua contenuta nei tessuti viene eliminata, insieme alle tossine. Concludi la doccia (o il bagno) con un rapido getto di acqua fresca. Subito dopo applica un prodotto a base di sostanze lipolitiche, che favoriscono lo scioglimento dei grassi, come il cacao, la caffeina o il guaranà. Stendilo con movimenti leggeri, che vanno dal basso verso l’alto. Contro il gonfiore assumi ogni giorno degli integratori a base di estratti naturali e bioflavonoidi che rinforzano le pareti capillari e quindi attenuano il ristagno dei liquidi nei tessuti. Se con i primi caldi ti ritrovi alla sera con le gambe pesanti e dolenti, sdraiati per una decina di minuti con le gambe sollevate. Oppure prendi l’abitudine di dormire con un cuscino posizionato sotto i polpacci.

Piedi

Non vedi l’ora di toglierti le calze? Non dimenticare i piedi, che soffrono con i primi caldi e devono essere più che mai in ordine. Oltre al pediluvio settimanale, fanne uno mirato per cancellare la stanchezza della giornata, soprattutto se per la sera è prevista un’uscita con i tacchi alti. Versa nell’acqua tiepida qualche goccia di olio essenziale di lavanda o agrumi e tienili immersi per cinque minuti. Quindi in un’altra bacinella metti qualche cubetto di ghiaccio e un po’ di acqua fredda: alterna trenta secondi nella prima e trenta nella seconda per due o tre volte. Li sentirai subito meglio e pronta per la serata Per eliminare le cellule morte e levigare la pelle dei piedi, usa uno scrub o, in alternativa, massaggia un cucchiaio di latte idratante arricchito con uno di sale da cucina. Insisti su talloni, dita e caviglia e poi risciacqua.

Facebook Comments

Dermatologo Plastico a Milano - Fondatore e Direttore Istituto Dermoclinico Vita Cutis

VEDI ANCHE: