Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito dermoclinico.com
  1. Home
  2. /
  3. Abbronzatura e Sole
  4. /
  5. Mare
  6. /
  7. Come curare i capelli...

Come curare i capelli d’estate?

Capelli d'estateDurante i mesi estivi i capelli sono sottoposti a forti stress. I raggi ultravioletti del sole. l’aria calda, la salsedine, i bagni in mare o in piscina influiscono negativamente sulla chioma: essa perde lucentezza, appare più arida, tende a scolorirsi, i capelli si spezzano e compaiono anche le doppie punte. Come fare, allora, per mantenerli sani, lucenti e forti? Vediamolo insieme.

Perché i nostri capelli si rovinano nella stagione estiva?

Il sole tende a rompere i legami tra le cellule di cheratina, cioè le cellule di cui sono composti i capelli, mentre la salsedine si deposita sulla parte esterna alterandone il naturale rivestimento. Inoltre i raggi ultravioletti possono provocare una ustione del cuoio capelluto e un conseguente progressivo diradamento dei capelli che compare poi all’inizio dell’autunno. Anche l’acqua della piscina peggiora lo stato di salute della nostra capigliatura: il cloro che essa contiene provoca un forte effetto disidratante sulla fibra capillare e rende i capelli stopposi e aridi.

Come evitare di danneggiare i capelli d’estate?

Nei mesi estivi la capigliatura andrebbe protetta con preparati a base di sostanze emollienti e rivitalizzanti, per esempio olio di oliva, germe di grano, mandorle, e dotati di filtri di protezione per difendere i capelli dai raggi del sole con una sorta di guaina impermeabile che li ripari dalla secchezza, dalla fragilità e dalle modificazioni del colore. Sono solari per capelli da scegliere in base al tipo di capigliatura. A chi ha i capelli lunghi, ricci, aridi e con le punte secche si consiglia il solare sotto forma di fluido che li rende facili da pettinare e morbidi. Se invece avete i capelli corti, meglio il gel perché assicura una lunga protezione, dando un effetto bagnato. Invece per i capelli molto secchi è consigliato il solare in crema oppure l’olio, che è ricco di sostanze nutritive pur non essendo grasso. Un altro consiglio per proteggere i capelli in estate è quello di rinfrescarli spesso facendo docce frequenti quando si è in spiaggia oppure in piscina. Dopo il bagno in mare è importante togliere subito l’acqua salata, facendo docce con acqua dolce. Il cappello consente invece di evitare l’ustione del cuoio capelluto ma non deve essere pesante o stretto: sceglietene uno che lasci respirare la capigliatura senza comprimere il cuoio capelluto.

Come e quando applicare i solari per capelli?

I prodotti solari per capelli vanno distribuiti in modo uniforme con l’aiuto di un pettine, dalle radici alle punte. In particolare le punte vanno massaggiate con i polpastrelli delle dita perché sono le zone più delicate ed essendo lontane dalle radici ricevono in dosi minori le sostanze nutrienti e idratanti. Se si percorre a piedi e sotto il sole il tragitto verso il mare, è bene applicare il solare prima di uscire, altrimenti lo si può fare direttamente in spiaggia stendendolo sui capelli asciutti o bagnati. Se il prodotto è resistente all’acqua va applicato ogni tre ore, altrimenti dopo ogni volta che si bagnano i capelli o che si fa il bagno.

Come reidratare i capelli colorati d’estate?

I capelli colorati soffrono in modo particolare al sole. Innanzitutto perché le colorazioni, soprattutto se sono fatte di frequente e facendo ricorso alle decolorazioni, rappresentano un’aggressione pesante per i capelli. Inoltre il colore tende a perdere brillantezza per l’azione ossidante dei raggi solari e i capelli tendono a diventare opachi. È dunque essenziale, oltre a utilizzare spray solari per i capelli, lavare la chioma con shampoo molto delicati ricchi di vitamine e di agenti idratanti, che producano poca schiuma e riescano a togliere il pulviscolo e i granelli di sabbia che possono restare attaccati alla capigliatura dopo una giornata in spiaggia. Dopo lo shampoo, da massaggiare delicatamente, si può applicare un balsamo per capelli stressati, ricco, per esempio, di provitamina B, collagene, estratto di karité, olio di mandorle, lino e aloe che, agendo sulle cellule del fusto, protegge l’interno del capello.

Come asciugare i capelli durante l’estate?

Approfittando delle temperature alte si possono lasciare asciugare i capelli all’aria, limitando al massimo le temperature molto calde del phon per non alterare ulteriormente le cellule di cheratina che compongono i capelli. Inoltre nel periodo delle vacanze è sconsigliato il ricorso a spazzole elettriche, piastre stiranti nonché permanenti, tinture e alle meches che aggravano lo stress della capigliatura.

L’alimentazione può aiutare a rendere i capelli più forti e più belli anche nel mesi estivi?

Sì, sulla tavola non dovrebbero mai mancare le proteine che si trovano nelle uova, nella carne, nel pesce e nei legumi e i flavonoidi, che aiutano a rinforzare la capigliatura e si trovano, per esempio, nei frutti di bosco, e le vitamine. In particolare la vitamina A, contenuta soprattutto nelle carote, nel fegato e nelle patate dolci, che rinforza il fusto del capello, e la vitamina C, che ne favorisce la crescita e si trova anche nei peperoni, nei kiwi e negli agrumi, la vitamina E, contenuta nel riso integrale, nell’olio di oliva, nelle mandorle e nelle nocciole regola la produzione di sebo. Inoltre è importante assumere anche il ferro, presente nella carne, il rame, importante per mantenere la lucentezza e il colore dei capelli e che è contenuto specialmente nel fegato e nelle arance, lo zinco, di cui sono ricchi il pane e la carne di manzo, il selenio, disponibile nei cereali, nelle uova e nel pollo e il manganese, contenuto nel pane integrale, nelle castagne e nell’avocado.

Facebook Comments

Dermatologo Plastico a Milano - Fondatore e Direttore Istituto Dermoclinico Vita Cutis

VEDI ANCHE: