Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito dermoclinico.com
  1. Home
  2. /
  3. Rughe e Invecchiamento della...
  4. /
  5. Labbra
  6. /
  7. Proteggere le labbra sotto...
READING

Proteggere le labbra sotto la mascherina

Proteggere le labbra sotto la mascherina

Insieme a Camilla Sernagiotto di Vanity Fair alcuni consigli per proteggere le labbra sotto la mascherina: dai prodotti dermocosmetici per rigenerare le labbra dopo l’uso prolungato della mascherina, alle piccole attenzioni igieniche e quotidiane.

Labbra sotto la mascherina: quali sono i rischi?

La mascherina è ormai un accessorio quotidiano irrinunciabile, il suo uso prolungato può però comportare complicazioni, soprattutto per la zona più sensibile del contorno labbra. La mascherina favorisce un ambiente caldo umido che potrebbe provocare labbra secche e screpolate e la proliferazione di funghi e batteri. Nei soggetti con pelle sensibile, la secchezza delle labbra può incentivare irritazioni più serie come piccole spaccature ai lati della bocca meglio conosciute come ragadi o cheilite. Inoltre per chi soffre di dermatite seborroica nella zona contorno labbra, l’uso della mascherina per la maggior parte della giornata può incentivarne i sintomi sviluppando una dermatite periorale.

Perché preferire un balsamo labbra a una crema

In commercio troviamo creme per labbra di ogni tipo e genere, ma proprio perché le recenti condizioni stressano maggiormente il contorno labbra è opportuno affidarsi a formulazioni più adeguate e affidabili che si trovano in farmacia. Preferire un balsamo labbra a una crema per contorno labbra perché questo tipo di formulazione è più grassa e riesce a idratare in maniera più efficace la mucosa labiale. Importante applicare il balsamo labbra prima del make up, proprio per tutelare l’idratazione di questo delicato contorno del viso.

Gli attivi da ricercare nel balsamo labbra

Per risollevare la pelle dopo l’uso prolungato della mascherina, l’ideale è puntare sulla rigenerazione e su attivi quali fosfolipidi, glucosamina, meglio se riportati insieme all’interno della formula del balsamo labbra come complesso Fospidina. Quest’ultimo deriva da anni di ricerche dermatologiche italiane e sfrutta l’azione veicolante dei fosfolipidi estratti dalla soia unita alla glucosamina, un precursore dell’acido ialuronico. la sua azione è efficace perché aiuta a supportare le cellule cutanee nei loro fisiologici processi di riparazione e rigenerazione. Ottime anche il beta-glucano per mantenere l’idratazione del contorno labbra e l’acido ialuronico in microsfere. Le ceramidi vegetali sono sostanze sempre dall’azione rigenerante in grado di rispettare la mucosa labiale.

Contorno labbra screpolato: attenzione a come indossi la mascherina

Per prevenire labbra secche e screpolate occorre anche seguire delle buone norme igieniche, soprattutto in questo particolare momento storico. La mascherina non va riutilizzata se si tratta di quella chirurgica o monoduso. Se si sta utilizzando invece una mascherina di stoffa è importante lavarla accuratamente (meglio con detergenti antisettici) prima di applicarla nuovamente sul volto. Importante non inumidire il contorno labbra con la lingua quando si avvertono i primi segnali di disidratazione, come pelle che tira e piccole spaccature. Un comportamento che sembra innocuo, ma che aggrava la secchezza del contorno labbra e la successiva comparsa di labbra secche e screpolate.

Si può eseguire uno scrub labbra?

Lo scrub per labbra non è necessario, anzi tutti i giorni con semplici gesti quotidiani effettuiamo una leggera esfoliazione sulle labbra, basti pensare al passaggio del tovagliolo sulla bocca. È possibile però affidarsi a una towel in cotone vergine e biologico per supportare l’azione di un detergente o per struccare al meglio il contorno labbra senza irritarlo eccessivamente. Il cotone è una fibra naturale in grado di rispettare i diversi tipi di pelle e più sicura rispetto alla microfibra in termini di tollerabilità. Come struccante o detergente labbra è possibile puntare su formulazioni ricche di prebiotici naturali, li ritrovi nelle migliori acque micellari. Queste sostanze aiutano a mantenere l’equilibrio del microbioma cutaneo. Quando invece si sviluppano piccoli brufoli intorno al contorno labbra dovuti alla mascherina, utili possono essere creme seboriequilibrante con Alusil o maschere per il viso con argilla verde dall’azione astringente e purificante.

Leggi l’articolo su Vanity Fair

Leggi l’articolo su DonnaClick

Facebook Comments

VEDI ANCHE: