Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito dermoclinico.com
  1. Home
  2. /
  3. Rughe e Invecchiamento della...
  4. /
  5. Viso
  6. /
  7. Tonificare il viso con...
READING

Tonificare il viso con la radiofrequenza

Tonificare il viso con la radiofrequenza

Alla soglia dei 50 anni, ci si ritrova a fare i conti davanti allo specchio. La pelle, certamente, non è più quella dei 20 anni: ci sono ovviamente più rughe, e c’è chi le apprezza perché sono una parte di sé, del percorso fatto, delle gioie e dei dolori provati. Quello che si rimpiange della giovinezza, in genere, è la luminosità della pelle, la sua elasticità. Come rimediare al rilassamento, alla mancanza di tono? Una possibile risposta viene dalla radiofrequenza al viso: un vero toccasana, non invasino, per levigare e distendere l’ovale dopo i 50 anni. Vediamo come funziona.

Radiofrequenza viso: come prepararsi e cosa fare dopo la seduta

La radiofrequenza è un trattamento veloce e soprattutto non invasivo: c’è chi addirittura lo fa durante la pausa pranzo, in una normalissima giornata lavorativa, per poi tornare normalmente al lavoro senza arrossamenti o gonfiori. Durante la prima visita il medico, dopo avere valutato la cute, regola l’apparecchio sulla frequenza adatta, applica un gel sul viso e vi poi passa sopra un manipolo, in modo del tutto indolore, per circa un quarto d’ora. Dopo la seduta la pelle, specialmente quella molto chiara e con tendenza alla couperose, si arrossa lievemente, ma meno che per una pulizia del viso.

Già dalla seduta successiva, comunque, non c’è in genere alcun rossore, anzi si esce dallo studio con una pelle più turgida, più vitale, grazie anche al minimassaggio che conclude ogni trattamento. Dopo una seduta di radiofrequenza è consigliabile bere molta acqua e utilizzare una buona crema idratante. Non bisogna temere di esporsi al sole: la radiofrequenza si può fare anche d’estate.

Quali risultati si ottengono con la radiofrequenza?

Dopo circa 10 sedute, a 10 giorni di distanza una dall’altra, si ha un piacevole effetto tensore, una maggiore compattezza e la soddisfazione di sentire la pelle del viso meno secca, con un’attenuazione delle rughette fitte che la fanno apparire spenta.

Le alternative alla radiofrequenza per tonificare il viso

In alternativa alla radiofrequenza, per migliorare la rigenerazione cellulare della pelle ci sono le rivitalizzazioni con acido ialuronico naturale: sono microiniezioni effettuate a un centimetro l’una dall’altra, pressoché indolori. Questa sostanza non è un semplice “riempitivo”, ma stimola la produzione di collagene, elastina e acido ialuronico endogeni, rendendo la pelle più compatta e soda. Rinforza inoltre le naturali difese contro i raggi del sole. In genere vengono effettuati due trattamenti ravvicinati, prima dell’estate o comunque prima di esporsi per lungo tempo al sole, e uno di mantenimento ogni due mesi. Il costo è intorno ai 300 € a seduta.

Un’altra novità è poi la luce a Led (Light emitting diode). Si tratta di lampade che emettono quanti di energia, che determinano vari tipi di luce, dal giallo al rosso, a una lunghezza d’onda compresa fra i 600 e i 900 nm, in grado di penetrare attraverso la cute fino a una profondità di circa due centimetri. La pelle li capta come stimoli ad attivare la replicazione delle cellule, stimolando la produzione di collagene. Contemporaneamente, questa luce inibisce l’azione degli enzimi di degradazione del collagene che accompagnano i fenomeni di invecchiamento. Il trattamento, completamente indolore, dura circa 15 minuti. Si consiglia una seduta a settimana per 2-3 mesi e poi un richiamo di mantenimento una volta al mese. Una seduta costa intorno ai 100 €.

Facebook Comments

Dermatologo Plastico a Milano - Fondatore e Direttore Istituto Dermoclinico Vita Cutis

VEDI ANCHE: