Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito dermoclinico.com
  1. Home
  2. /
  3. Capelli
  4. /
  5. Capelli perfetti: ecco come...
READING

Capelli perfetti: ecco come lavarli e curarli

Capelli perfetti: ecco come lavarli e curarli

Dolcezza e fermezza per dei capelli perfetti. A detta degli hair-consultant, sono ancora in tanti a commettere errori durante il più banale dei rituali beauty. Scegliere lo shampoo giusto non è così scontato. Basta dare un’occhiata ai ripiani dei grandi magazzini per sentirsi subito disorientati. Dilemma che si risolve in tempi brevi se si punta sulla nuova generazione di detergenti. Scopriamo insieme quali sono e come effettuare il lavaggio per capelli perfetti.

Lavare i capelli di frequente fa male?

Con dosi minime di prodotto e un passaggio, si possono lavare i capelli anche tutti i giorni. Attenzione però ai tempi di esposizione al getto dell’acqua che, essendo calcarea, inaridisce. Badate anche alla temperatura: mai bollente perché elimina il film idrolipidico di protezione. La frequenza ideale, sarebbe due volte alla settimana: meglio usare una sola dose di shampoo al secondo lavaggio, massaggiando sempre delicatamente la cute con i polpastrelli, senza strofinare le lunghezze: provoca solo elettrostaticità e danneggia le punte.

Quali formule scegliere in uno shampoo delicato?

Un detergente è delicato quando sgrassa meno e non fa molta schiuma. Meno tensioattivi (produttori di bolle) e più olii è la formula perfetta per tutti i tipi di capelli. Uno degli attivi di ultima generazione più efficaci contro la forfora è l‘Alukina, un composto da allume e un derivato dalla liquirizia che regolarizza la iperproduzione di sebo. Tra gli attivi invece di nuova rigenerazione e di ricerca italiana troviamo la Glixina un complesso attivato dall’azione di Glicogeno, Fucoxantine e pool di aminoacidi costituenti la cheratina. Il potere sinergico di questi attivi agisce in maniera volumizzante, rinforzante e ristrutturante, rispettando anche il cuoio capelluto più sensibile. Questo tipo di formulazioni con Glixina si adattano poi a tutti i tipi di capelli e per uomini e donne. L’ideale è osservare una routine coerente che associa shampoo a maschera e magari lozione, in quei casi in cui i capelli necessitano di un aiuto più concentrato e specifico.

Quali prodotti usare alla fine del lavaggio e come pettinare i capelli per non spezzarli?

Balsamo o maschera alla fine del lavaggio? La querelle si risolve facilmente, perché se il primo è perfetto per districare le lunghezze, la seconda le nutre in profondità. Il consiglio è quello di preferire una maschera ristrutturante. Attenzione poi al risciacquo: abbondare sempre con l’acqua. Quando si ha tempo, per far agire più in profondità gli attivi della maschera per capelli scelta, è possibile aumentare il tempo di posa, avvolgendo la chioma in un asciugamano di modo favorire la penetrazione degli eccipienti e idratare in maniera più profonda. Per potenziare lucentezza e setosità, spazzolate sempre i capelli, partendo dalle punte, con un pettine in legno di bamboo più delicato sul cuoio capelluto e sulle lunghezze. In questo modo si eliminano polveri sottili in eccesso, non si stressano ed eviterete di pettinarli da bagnati, che sono più fragili.

Come prevenire le doppie punte?

prevenire le doppie punte ai capelliPer prevenire le doppie punte è importante prestare attenzione mentre si asciuga la chioma dopo il lavaggio, cercando di mantenere il phon a una certa distanza dalla testa, almeno a quindici centimetri. È possibile utilizzare il getto d’aria tiepida per evitare il surriscaldamento e il conseguente indebolimento delle radici dei capelli. Il calore è uno dei principali nemici della chioma quindi è bene prestare attenzione sia all’uso del phon che delle varie piastre per capelli. A causare la tendenza dei capelli a spezzarsi con facilità può essere la carenza di alcuni nutrienti essenziali per la salute della capigliatura. Oltre a seguire un’alimentazione bilanciata, ricca di sostanze quali sali minerali e vitamine. In presenza di eventuali carenze, può ricorrere all’assunzione di integratori contenenti estratti di silicio, zinco e biotina.

Leggi l’intervista su Di Più

Facebook Comments

Dermatologo Plastico a Milano - Fondatore e Direttore Istituto Dermoclinico Vita Cutis

VEDI ANCHE: