Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito dermoclinico.com
  1. Home
  2. /
  3. Dermatologia
  4. /
  5. Freddo
  6. /
  7. Mani e piedi sempre...
READING

Mani e piedi sempre freddi? Ecco come riattivare l...

Mani e piedi sempre freddi? Ecco come riattivare la circolazione

Il cambio di stagione può favorire il problema della cattiva circolazione e di mani e piedi sempre freddi. Vediamo da cosa è causato questo fenomeno e come possiamo prevenirlo.

Mani e piedi sempre freddi: da cosa dipendono?

Problemi di circolazione alla mani: i rimediQuando il nostro corpo viene esposto a un cambiamento di temperatura repentino si attiva per proteggere gli organi interni. Questo processo si chiama vasocostrizione e significa che la circolazione sanguigna viene concentrata verso gli organi principali per favorire le attività fisiologiche più importanti che avvengono a livello digestivo, cardiaco e polmonare. Le zone periferiche risentono quindi di una circolazione più affaticata e di conseguenza il calore corporeo è inferiore. Questo si traduce in mani e piedi freddi. Nella maggior parte dei casi non si tratta di nulla di preoccupante, ma se il problema persiste è importante chiedere il consulto di un medico perché potrebbe essere un segnale di altre patologie.

Perché sono le donne ad avere più spesso i piedi freddi?

Alcuni studi clinici hanno dimostrato come la vasocostrizione avvenga in maniera più rapida nel corpo femminile. Quando una donna passa da un luogo molto caldo a un ambiente più freddo il corpo si attiva immediatamente per proteggere gli organi interni facendo confluire il sangue. Così facendo si determina una cattiva circolazione nelle zone periferiche, tradotto: mani e piedi freddi. È possibile che dietro questa condizione ci siano cause ormonali che comunicano con i termo-recettori (sostanze predisposte a regolare la temperatura corporea).

Quali patologie possono essere responsabili di mani e piedi freddi?

Tra le cause di mani e piedi freddi può esserci la sindrome di Raynaud, una patologia benigna che solitamente si manifesta con formicolio, gonfiore, perdita di sensibilità, mutamento di colore e in casi rari dolore. Questa patologia genera dei piccoli spasmi sanguigni, ciò significa che si interrompe momentaneamente l’afflusso di sangue alcune zone del corpo tra le quali mani, piedi e anche naso e orecchie (le aree periferiche). La sindrome di Raynaud si verifica in seguito a uno sbalzo termico dato da fredde temperature. Anche in questo caso le donne sono i soggetti più colpiti.

La sindrome di Raynaud è tendenzialmente una patologia innocua e facile da prevenire. Basta prestare attenzione all’esposizione a sbalzi di temperatura e osservare buone abitudini evitando una vita sedentaria e il fumo che, come sappiamo, favorisce una cattiva circolazione. In altri casi i problemi di circolazione alle mani e ai piedi possono essere frequenti in soggetti anemici. Per i soggetti più avanti con l’età, mani e piedi freddi possono dipendere da una una malattia vascolare periferica, una conseguenza dell’aterosclerosi.

I rimedi naturali contro la cattiva circolazione di mani e piedi

Agire subito contro la sensazione di mani e piedi freddi è semplice, basta cercare subito un luogo caldo e cominciare a strofinare mani e piedi tra loro di modo da facilitare la ripresa della circolazione. Può essere utile anche roteare le braccia per migliorare i problemi di cattiva circolazione alle mani. Attenzione, poi, all’acqua calda: cercare di trovare sollievo immediato immergendo i piedi ghiacciati nell’acqua bollente è assolutamente da evitare. Passare da freddo a temperature bollenti in pochi minuti genera infatti un ulteriore shock ai capillari che possono rompersi. Perciò meglio procedere con l’acqua tiepida e in maniera graduale.

Gli esercizi utili per riattivare la circolazione

Una buona attività fisica è fondamentale per favorire una corretta circolazione ed evitare di avere sempre mani e piedi ghiacciati. Tra gli sport consigliati possiamo identificare nuoto, camminata, bicicletta. Basta praticare almeno 40 minuti di sport aerobici almeno tre volte alla settimana per dare ristoro e benessere all’intero organismo. Si possono poi eseguire alcuni massaggi specifici per riattivare la circolazione. Puoi chiedere consiglio al tuo dermatologo che sicuramente saprà indirizzarti sulla tipologia di massaggio più adatta al tuo caso specifico. Ecco, intanto, alcuni consigli.

Per riattivare la circolazione della mani

Per riattivare la circolazione delle mani strofinale insieme poi comincia a massaggiare il palmo delle mani esercitando una leggera pressione. Esegui movimenti circolari: comincia con piccoli cerchi e poi espandili. Risali su ogni dito facendo una leggera pressione e pizzicando l’estremità della falange. Rotea il polso e cambia mano.

Per riattivare la circolazione di piedi

Puoi eseguire il massaggio per riattivare la circolazione delle mani anche per i piedi. Parti sempre delicatamente strofinando i piedi con le mani, poi procedi con massaggi circolari sempre più grandi e risali verso le dita. Rotea la caviglia e passo all’altro piede. Arriccia e distendi le punte della dita e rotea di nuovo in senso orario e antiorario le due caviglie insieme.

Facebook Comments

Dermatologo Plastico a Milano - Fondatore e Direttore Istituto Dermoclinico Vita Cutis

VEDI ANCHE: