Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito dermoclinico.com
  1. Home
  2. /
  3. Rughe e Invecchiamento della...
  4. /
  5. Rughe
  6. /
  7. Filler antirughe: quali sono...
READING

Filler antirughe: quali sono le differenze fra cre...

Filler antirughe: quali sono le differenze fra creme e filler dermatologici?

La parola magica utilizzata dalle più grandi aziende dermocosmetiche per le creme antiage è “effetto filler”, ma quali ingredienti segreti si nascondono dietro questa definizione? Esistono davvero creme miracolose che mimano e replicano i risultati di un trattamento filler dal dermatologo? Su Riza Antiage si parla di creme filler e dei nuovi trattamenti antiaging all’avanguardia che promettono di riempire le tanto odiate rughe.

Che cosa sono e come funzionano le creme filler?

Il termine filler deriva dall’inglese to fill che significa, per l’appunto, riempire. L’obiettivo della crema filler è proprio quello di riempire la pelle, distendendola e cercando di attenuare le piccole pieghe cutanee che con il passare del tempo diventano più evidenti e numerose. Per quanto le creme cosmetiche dall’azione filler agiscano cercando di emulare l’effetto riempitivo di trattamenti dermatologici, i risultati non possono essere i medesimi. Una crema filler agisce superficialmente e in maniera transitoria. Esistono però nuove formulazioni a base di fosfolipidi e glucosamina che possono essere molto utili per aiutare la pelle a rigenerarsi e mantenersi più tonica e distesa. La glucosamina è infatti un precursore dell’acido ialuronico che grazie alle sue piccole molecole viene trasportata in profondità dai fosfolipidi, aiutando a favorire la sintesi di acido ialuronico.

Che cosa sono i filler che si fanno dal dermatologo?

Il filler rughe sono dei materiali di riempimento che vengono utilizzati dai dermatologi per riempire le rughe dall’interno. Vengono introdotti nella pelle con minuscoli aghi e rendono meno visibili le pieghe cutanee.

I risultati del filler antirughe, sono utili non solo nell’attenuare i segni dell’invecchiamento cutaneo, ma anche per ridefinire i contorni del viso come labbra e zigomi cadenti. Importante è però rivolgersi sempre a strutture specializzate e a medici esperti.

Quali tipi di filler per le rughe esistono?

I filler rughe possono dividersi in permanenti o riassorbibili. I primi, per quanto accattivanti, perché regalano l’idea di eliminare le rughe in modo permanente, possono riservare non poche controindicazioni. I filler antirughe permanenti non rispettano infatti la naturale evoluzione del viso e prevedono l’introduzione di alcune sostanze che con il passare del tempo possono causare rigonfiamenti o granulomi. I filler viso riassorbibili sono invece solitamente a base di acido ialuronico, una sostanza naturalmente presente nella cute, che pian piano viene riassorbita da essa stessa, senza effetti indesiderati.

Il filler all’acido ialuronico è il migliore?

Picotage all'acido ialuronicoLe iniezioni con acido ialuronico cross linkato rappresentato un’evoluzione al comune filler antirughe e garantisce risultati più duraturi dai 4 a 6 mesi rispetto al classico filler viso con acido ialuronico. Interessante è anche il trattamento picotage, che prevede micro iniezioni di acido ialuronico naturale nei primi strati dell’epidermide di modo da recuperare l’integrità della cute, aumentandone le difese. Questa pratica è del tutto indolore e poco invasiva e può essere applicata su viso, décolleté, collo e mani tutto l’anno, anche in estate.

Leggi l’articolo

Facebook Comments

Dermatologo Plastico a Milano - Fondatore e Direttore Istituto Dermoclinico Vita Cutis

VEDI ANCHE: