Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito dermoclinico.com
  1. Home
  2. /
  3. Cura del Corpo
  4. /
  5. Gambe e Glutei
  6. /
  7. L’idromassaggio fa male ai...
READING

L’idromassaggio fa male ai bambini?

L’idromassaggio fa male ai bambini?

L’idromassaggio è una pratica rilassante e particolarmente apprezzata tra gli adulti, ma quando si tratta di bambini è opportuno prestare molta attenzione. Vediamo insieme perché e in quali casi fare l’idromassaggio ai bambini è sicuro.

Come agisce su un corpo adulto l’idromassaggio?

I benefici dell'idromassaggio per gli adultiI benefici che l’acqua regala a mente e corpo sono noti sin dai tempi degli antichi romani, che sfruttavano il potenziale delle acque termali per concedersi un momento di benessere a 360°. Oggi l’idromassaggio è inserito nelle SPA e nei centri benessere perché, grazie a diversi getti d’aria e d’ozono, riesce ad esercitare una certa pressione sul corpo che aiuta a distendere i muscoli e a stimolare il microcircolo venoso e linfatico. Questa pratica viene così consigliata a supporto di trattamenti per ridurre la cellulite perché grazie alle diverse intensità d’azione aiuta a favorire il drenaggio dei liquidi. Molti sportivi si affidano invece all’azione dell’idromassaggio per distendere la muscolatura e limitare l’insorgenza di reumatismi e artriti. A livello psichico, la pressione dell’acqua favorisce la produzione di endorfine delle sostanze prodotte dal cervello che ci lasciano percepire una sensazione di benessere e relax.

L’idromassaggio fa male ai bambini?

L’idromassaggio sfrutta l’acqua per esercitare sul corpo una pressione localizzata. I bambini devono fare attenzione perché sul loro corpo, più piccolo e con minore massa muscolare, la pressione localizzata si amplifica: può raggiungere in profondità il tessuto osseo e le cartilagini di accrescimento, rischiando di produrre danni, specialmente se l’immersione è protratta. Soprattutto in estate, quando ai più piccoli piace trascorrere tempo in piscine ricche di attrazioni come scivoli e vasche idromassaggio è importante non perdere d’occhio le loro mosse. Il tempo prolungato passato sotto l’idromassaggio è sconsigliato per i bambini proprio perché può favorire la comparsa di dolori muscolari.

A che età è possibile iniziare a usare l’idromassaggio? Perché?

Appurato che l’idromassaggio per bambini e neonati è da limitare, è possibile avvicinarsi a questa pratica una volta terminata la fase dello sviluppo e in età adulta. Anche gli anziani devono prestare particolare attenzione, se sono soggetti a fragilità capillare e pressione bassa. L’idromassaggio è sconsigliato poi in gravidanza, previa valutazione del medico curante. Chi è geneticamente predisposto a capillari rotti e telangecstasie è invitato a consultarsi con il proprio dermatologo prima di avvicinarsi a questa pratica di massaggio acquatico. In generale, il massaggio in acqua è consigliato per circa 15 minuti tre o quattro volte alla settimana.

Esistono vasche idromassaggio specifiche per neonati e bambini?

Scegliere di acquistare una vasca idromassaggio per bambini da tenere a casa può essere un’alternativa all’idromassaggio in piscina. In questo caso, la potenza dell’acqua può essere regolata manualmente e non standardizzata secondo le necessità della piscina pubblica o palestra. Ad ogni modo, l’idromassaggio non è una pratica fondamentale per promuovere la salute dei bambini e neonati. Al contrario, è importante avvicinare i bambini all’acqua con corsi specifici per imparare a nuotare, favorendo il benessere generale di mente e corpo dei più piccoli.

 

Facebook Comments

Dermatologo Plastico a Milano - Fondatore e Direttore Istituto Dermoclinico Vita Cutis

VEDI ANCHE: