Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito dermoclinico.com
  1. Home
  2. /
  3. Abbronzatura e Sole
  4. /
  5. Caldo
  6. /
  7. Come prevenire la sudorazione...
READING

Come prevenire la sudorazione eccessiva di viso, t...

Come prevenire la sudorazione eccessiva di viso, testa e ascelle

La sudorazione è una condizione normale che serve alla corretta funzionalità dell’organismo. Alcuni fattori endogeni e esogeni possono però causare fenomeni di sudorazione eccessiva o iperidrosi. Se il tuo corpo produce più sudore rispetto alla media è fondamentale chiedere consiglio al dermatologo, per poter effettuare una corretta diagnosi del problema e individuare la causa scatenante.  

Da cosa dipende la sudorazione eccessiva?

Ad occuparsi della sudorazione sono le ghiandole eccrine e apocrine. Le prime sono presenti su tutta l’epidermide, ma si concentrano sotto le ascelle, i palmi delle mani, i piedi e fronte e aiutano l’organismo ad espellere le tossine e a regolare la temperatura corporea. Le seconde sono invece collocate sotto le ascelle, nella zona inguinale e mammaria e sono responsabili anche di alcune interazioni ormonali e sessuali.  A stimolare l’eccessiva produzione di sudore da parte di queste ghiandole possono essere diversi fattori:

  • Ansia e stress: in momenti di grande ansia il corpo reagisce scaricando fisicamente una situazione psicologica che causa turbamenti, producendo sudore o sonno agitato e brutti sogni. Non sembra, ma è una delle principali cause anche nella sudorazione eccessiva dei bambini.
  • Menopausa: causa le classiche vampate e sbalzi di temperatura che favoriscono una sudorazione eccessiva nelle donne.
  • Gravidanza: anche in questo caso gli sbalzi ormonali possono condizionare la percezione delle temperature e l’iperidrosi.
  • Terapie con farmaci: alcune terapie farmacologiche possono indurre un’alterazione della produzione di sudore, ma solitamente gli effetti svaniscono una volta terminato il trattamento.
  • Ipertiroidismo: un disfunzione tiroidea che tradursi con sintomi come la sudorazione eccessiva notturna.
  • Problemi di digestione: capita a tutti a volte dopo un pranzo o una cena abbondanti di avere dei picchi di sudorazione, questo perché il nostro stomaco è affaticato e si sforza maggiormente per favorire la digestione.
  • Abiti e vestiti: alcuni tessuti acrilici e sintetici possono avere effetti negativi sulla traspirazione del tessuto cutaneo e favorire l’iperidrosi soprattutto sotto le ascelle.

Quando si fa attività fisica invece è normale sudare di più, poiché il metabolismo viene accelerato e messo sotto sforzo. Ciò non toglie che in caso di sudorazione eccessiva, sarà facile riscontrare un alone ancora più evidente sui vestiti e il sudore verrà collocato in diverse parti del corpo come viso, fronte, ascelle, retro delle ginocchia, petto e schiena. Lo stesso discorso vale in presenza di temperature calde e afose, alcuni soggetti soffriranno più di altri se sottoposti ad alte temperature. In questi casi, c’è poco da fare, geneticamente si predispone di ghiandole sudoripare iperattive.

Quali conseguenze ha il sudore sulla pelle (e sulla silhouette)

Sudorazione eccessiva: cause e rimedi e i consigli del dermatologo. Una concezione comune diffusa è che “sudare fa dimagrire“. In realtà non è così, sudare non comporta l’eliminazione di grassi o del tessuto adiposo. Sudando, il corpo elimina liquidi e sali minerali. Ecco perché, durante e dopo l’allenamento può sorgere quella sensazione di sete: il corpo è disidratato e richiede il reintegro dei liquidi persi con l’attività fisica. per una prova del nove, basta salire sulla bilancia dopo l’allenamento. In principio, si noterà una legga variazione di peso, ma dopo il primo bicchiere d’acqua, riprenderemo il valore corretto. Tuttavia, è bene chiarire che sudare fa comunque bene all’organismo e alla pelle perché aiuta a favorire il ricambio cellulare, eliminando tossine a livello sistemico e cutaneo.

Come prevenire o ridurre l’eccessiva sudorazione

Un consiglio utile (soprattutto in estate) è indossare indumenti che favoriscono la traspirazione come abiti in seta, lino e cotone, evitando invece le fibre sintetiche, che aumentano il surriscaldamento del corpo e, di conseguenza, la produzione di sudore. Vanno modificate le abitudini di igiene personale, lavandosi più volte al giorno con prodotti delicati e poveri di tensioattivi che è possibile acquistare in farmacia. Occorre poi scegliere il deodorante. In caso di pelle sensibile è sempre bene preferire prodotti su consiglio del medico o farmacista. I deodoranti neutri sono consigliati nei casi in cui, dopo la depilazione si è a rischio di irritazioni e arrossamenti della pelle. Anche il talco può essere un valido alleato per asciugare la pelle, è necessario però prestare attenzione perché in alcuni casi può ostruire i pori generando reazioni allergiche.

I cosmetici da evitare se si tende a sudare molto

Il suggerimento è evitare formulazioni troppo ricche, corpose e piene di profumi, stando alla larga anche da prodotti ricchi di oli. Le opzioni concesse sono texture leggere indicate anche per la pelle sensibile con coenziam Q10, acido ialuronico e fospidina, oppure ricche di vitamina C ed E dall’azione antiossidante. Per la detersione del viso sono consigliate le acque micellari antiage ricche di prebiotici che aiutano a ripristinare il corretto equilibrio della barriera idrolipidica, mentre per il corpo esistono formulazioni fluide che si assorbono facilmente senza appesantire la cute. Eliminare anche in questo caso i prodotti troppo schiumogeni, sono quelli che possono innescare reazioni cutanee. Per il make-up importante è trovare il primer viso corretto per garantire una resa più efficace ed evitare che il trucco scivoli via. Ottimo l’uso di cipria e prodotti opacizzanti in crema. Una volta alla settimana, sopratutto con l’arrivo della bella stagione è possibile affidarsi all’azione di una maschera viso opacizzante e seboriequilibrante come quelle con alusil e argille verdi, aiutano ad asciugare la pelle eliminando anche le tracce di sudore.

Il cibo da evitare per ridurre la sudorazione

Alcune cattive abitudini alimentari possono indurre il nostro corpo a produrre sudore in eccesso. Ecco un elenco di alimenti che sarebbe meglio limitare se si soffre di questo disturbo:

  1. Cibi piccanti e speziati: peperoncino, pepe e altre spezie possono aumentare la temperatura corporea e facilitare la produzione di sudore.
  2. Alcolici: anche in questo caso, aumentano la sensazione di calore e la conseguente produzione di sudore.
  3. Caffè e tè: sono degli eccitanti che nei casi di soggetti ultra sensibili possono generare ansia e stress e sudorazione eccessiva.
  4. Carne rossa: soprattutto in estate evita il consumo eccessivo, comporta una maggiore fatica digestiva che può scatenare sudorazione eccessiva.
  5. Formaggi: via libera per quelli light, ma quelli troppo grassi non vanno bene in caso di sudorazione eccessiva.
  6. Bibite ghiacciate: in questo caso si abbassa la temperatura corporea e l’organismo reagisce ripristinando la temperatura corretta, con la produzione di sudore.
  7. Cibi salati, salumi e scatolame: solitamente contengono molto sale che aumenta la sensazione di sete e sudore.
  8. Fritti: ahimè, sono i peggiori, molto grassi e calorici, da eliminare in caso di sudorazione eccessiva.
Facebook Comments

Dermatologo Plastico a Milano - Fondatore e Direttore Istituto Dermoclinico Vita Cutis

VEDI ANCHE: