Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito dermoclinico.com
  1. Home
  2. /
  3. Cura del Corpo
  4. /
  5. Depilazione
  6. /
  7. Rimedi contro i peli...
READING

Rimedi contro i peli superflui

Rimedi contro i peli superflui

Immaginatevi un corpo femminile perfettamente liscio, senza antiestetici e non proprio igienici peli superflui: è, senz’ombra di dubbio, un’immagine di bellezza, di seduzione, di fascino. Un’immagine ancor più imperativa, per così dire, nella stagione che va dalla tarda primavera all’estate, quando s’inizia pian piano ad esibire qualche, o diversi centimetri di pelle al sole e agli occhi altrui. Ecco allora come prepararsi alla bella stagione e dire addio ai peli superflui.

L’efficacia dei rimedi definitivi contro i peli superflui

Le vie, o meglio, i sistemi per raggiungere l’obiettivo “pelle super vellutata” certo non mancano: l’importante è conoscere i vantaggi e i limiti di ognuno e scegliere, di conseguenza, quello più consono alle proprie esigenze ed obiettivi. Scelta che richiede anche un seppur sommaria conoscenza della fisiologia del pelo, per non ricadere in false aspettative. Il pelo, che biologicamente è una formazione filiforme composta da cellule allungate di cheratina, ha una parte libera, che termina con una radice. Quest’ultima, al suo estremo ha un rigonfiamento chiamato bulbo, che a sua volta è infisso nella cosiddetta coppa germinativa, la quale produce e fa crescere il pelo stesso. Il pelo è “vivo” quando il bulbo è ancorato alla coppa germinativa; quando si stacca, il pelo ha già finito il suo ciclo vitale e dopo un po’ cade. Questa sorta di terra di confine, ovvero l’intervallo che va dal distacco del bulbo dalla coppa germinativa alla sua effettiva caduta, è fondamentale per capire come mai anche i metodi epilatori più moderni, come il laser o la stessa elettrocoagulazione, richiedono più sedute per raggiungere la definitiva eliminazione di tutti i peli.

Sia la corrente elettrica dell’elettrocoagulazione, sia il fascio di luce laser devono raggiungere la coppa germinativa e tale opportunità è possibile se il bulbo è ancora saldamente attaccato alla coppa stessa. Purtroppo, i peli, anche quelli presenti nella stessa zona, non si trovano tutti nella stessa fase di crescita: alcuni sono ancora vivi, altri sono a metà del loro ciclo vitale, altri ancora non sono caduti, ma si sono  già staccati dalla coppa. E per questi ultimi sarà necessario aspettare la caduta, la ricrescita di un nuovo pelo e precedere con un’altra seduta. Questo spiega perché i risultati definitivi su tutti i peli della stessa zona si ottengono, in ogni caso, con più sedute.

Come ridurre gli arrossamenti del post depilazione

Qualunque sia il metodo utilizzato, dopo la depilazione la pelle appare arrossata per 2-12 ore. Per ridurre al minimo gli effetti post depilazione, è utile lavare con cura la pelle e, successivamente, addolcirla con un olio per il corpo o una crema idratante, anche a base di sostanze naturali, come arnica, calendula, propoli, malva. Per cercare di ridurre la crescita dei peli, invece, soprattutto in chi soffre di ipertricosi può essere utile assumere, sotto controllo medico, alcuni farmaci omeopatici, come il cortisone, il ciproterone  o il testosterone diluiti e dinamizzati.

Facebook Comments

Dermatologo Plastico a Milano - Fondatore e Direttore Istituto Dermoclinico Vita Cutis

VEDI ANCHE: