Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito dermoclinico.com
  1. Home
  2. /
  3. Cura del Corpo
  4. /
  5. Depilazione
  6. /
  7. Come scegliere il metodo...
READING

Come scegliere il metodo giusto di epilazione defi...

Come scegliere il metodo giusto di epilazione definitiva?

Stanche di usare ceretta, epilatore e rasoio? Provate a eliminare i peli alla radice. Il problema sta nel capire qual è la tecnica più adatta a voi. Perché tra laser, pinza e ago è difficile orientarsi. Non esiste un metodo che vada bene per tutte: molto dipende dal tipo di pelle, cioè se è chiara o scura, dalla consistenza dei peli e dalla zona da trattare. Ma conta anche il momento: perché il pelo venga definitivamente distrutto, è necessario colpirlo quando è nella fase anagen, cioè ancora attaccato alla zona che lo alimenta, detta “coppa germinativa”. Ogni pelo, però, vive autonomamente le sue tre fasi di crescita (anagen, catagen, telogen) ed è difficile colpirli tutti nello stesso momento. Per questo motivo bisogna ripetere spesso i trattamenti. Se quest’estate volete esibire un corpo privo di peluria, adesso allora è il momento per agire. Questa piccola guida ai metodi di depilazione definitiva più diffusi vi aiuterà a scegliere ciò che fa al caso vostro. Con una precisazione: è impossibile indicare i prezzi, perché variano a seconda del tipo di pelo. Indicativamente le sedute oscillano dai 50 ai 200 euro.

Elettrocoagulazione termolitica

  • Funziona così. Nel bulbo del pelo viene introdotta una sonda che trasmette una piccola scossa elettrica. Il calore prodotto fa coagulare il sangue distruggendo la radice, frenando la ricrescita.
  • Su quali zone. Viso, mento, peli bianchi.
  • Risultati. Duraturi se la scossa elettrica riesce davvero a colpire la zona germinativa del pelo.
  • Ogni quanto. Bisogna farlo ogni 20 giorni.
  • Vantaggi. È molto efficace.
  • Svantaggi. È doloroso, richiede tempi lunghi e spesso lascia arrossamenti e crosticine.
  • Controindicazioni. Malattie della pelle, acne, infezioni, cure con farmaci a base di cortisone che aumentano la sensibilità della pelle.

Depilazione a pinza

  • Funziona così. È simile all’elettrocoagulazione. Ma al posto dell’ago si utilizza una pinza che afferra il pelo e trasmette l’elettricità.
  • Su quali zone. Viso, pancia, seno.
  • Risultati. Spesso sono scarsi perché la scarica non arriva in profondità.
  • Ogni quanto. Va ripetuta con la stessa frequenza di una ceretta, circa ogni 20 giorni.
  • Vantaggi. È indolore e si può praticare anche a casa attraverso appositi kit fai-da-te.
  • Svantaggi. Non garantisce risultati definitivi e non permette di trattare le zone ampie del corpo.
  • Controindicazioni. È sconsigliata in presenza di malattie della pelle e infezioni.

Laser a luce verde

  • Funziona così. Dopo una tradizionale ceretta si passa sulla pelle un laser ad argon con luce verde. Così si chiude il capillare che alimenta il pelo sino ad atrofizzarlo.
  • Su quali zone. Si può fare su tutto il corpo. Funziona soprattutto quando i peli sono molto scuri e la pelle è molto chiara.
  • Risultati. Buoni: i peli crescono sempre più radi.
  • Ogni quanto. Si fa ogni 30 giorni.
  • Vantaggi. È indolore, non lascia segni e permette di trattare parti estese.
  • Svantaggi. Richiede diverse sedute prima di arrivare a una depilazione definitiva.
  • Controindicazioni. Non va fatto sui nei.

Laser a diodi o neodimio

  • Funziona così. Potenti fasci di energia luminosa raggiungono la melanina del pelo, agendo in profondità. Se il pelo colpito si trova nella fase di ricrescita, non si riprodurrà più.
  • Su quali zone. Tutto il corpo.
  • Risultati. I peli trattati cadono in parte durante la procedura, in parte nei giorni successivi.
  • Ogni quanto. Va ripetuto con cadenza regolare per alcuni mesi.
  • Vantaggi. Le sedute sono rapide e indolori.
  • Svantaggi. Richiede molti appuntamenti.
  • Controindicazioni. È sconsigliato se si assumono farmaci fotosensibilizzanti, che possono creare allergie alla luce del sole.

Luce pulsata

  • Funziona così. In principio è simile a quello del laser. Solo che prima bisogna passare il rasoio. Poi si emana un fascio di luce ad alta intensità che colpisce la melanina del pelo. Questa assorbe la luce, la convoglia sino al bulbo, distruggendolo.
  • Su quali zone. È adatta a qualsiasi parte del corpo, su qualsiasi tipo di pelo.
  • Risultati. Progressivi, mente i peli si diradano.
  • Ogni quanto. Bisogna fare due sedute alla settimana per almeno un anno.
  • Vantaggi. I peli si riducono del 90 per cento.
  • Svantaggi. È impegnativa in termini di tempo.
  • Controindicazioni. Non va fatta se si assumono farmaci per curare l’acne e se si hanno molti nei.

 

Facebook Comments

Dermatologo Plastico a Milano - Fondatore e Direttore Istituto Dermoclinico Vita Cutis

VEDI ANCHE: