Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito www.dermoclinico.it
READING

Ghiaccio e massaggi per glutei perfetti

Ghiaccio e massaggi per glutei perfetti

Per tenere a bada i cuscinetti, l’ideale sarebbe fare un ciclo di massaggi a giorni alterni. Ma se tempo e soldi sono pochi, i metodi fai-da-te per combatterla non mancano, ad esempio quello del ghiaccio sui glutei: prendete un paio di cubetti di ghiaccio e strofinateli in senso circolare sulle natiche. Fatelo ogni volta che avete qualche minuto, la mattina o la sera. Subito dopo, quando la pelle sarà diventata tutta rossa (segno che la circolazione è sveglia) passate la crema anticellulite e frizionatela bene: con un bel massaggio sui glutei penetrerà subito. Ma quali altri metodi esistono contro gli effetti della gravità e dell’invecchiamento sui nostri glutei? Eccone due.

Tonificare i muscoli dei glutei

Stavate pensando a un ritocchino alle natiche? Sappiate che pochi chirurghi lo consigliano, perché è un intervento difficile e, in più, le cicatrici possono rimanere visibili. Meglio provare con lo sport. Ideali per tonificare i glutei lo step e l’aqua-gag (stimola, oltre ai glutei, anche addominali e gambe). Siete pigre? Nessun problema. In America suggeriscono di fare yoga: la combinazione di allungamento e tonificazione dei muscoli prevista nelle posizioni è un ottimo rimedio rimodellante.

Una dieta per la pelle dei glutei afflitta da cheratosi follicolare

Attenzione a non confondere la pelle d’oca con la classica buccia d’arancia tipica della cellulite. Di che si tratta ? Il nome scientifico è cheratosi follicolare ed interessa anche braccia e gambe. Si verifica perché il ricambio cellulare, in inverno, è più lento e la pelle diventa ruvida e spessa. Il rimedio è uno scrub settimanale (acqua tiepida con sale da cucina frizionato con un guanto di crine prima della doccia), seguito da una generosa dose di crema rassodante. Se avete la pelle delicata, invece preferite questa ricetta : cercate una papaya matura, fatene un purè mescolandola con il bianco di un uovo. Applicatela come maschera e rimanete distese a pancia in giù per 20 minuti, finché non si è indurita. Quindi, risciacquate con acqua tiepida. La pelle sarà subito più levigata, perché la papaya è l’unico frutto al mondo che contiene enzimi in grado di rimuovere le impurità e i batteri che ostruiscono i pori.

Facebook Comments

Dermatologo Plastico a Milano - Fondatore e Direttore Istituto Dermoclinico Vita Cutis

VEDI ANCHE: