Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito dermoclinico.com
  1. Home
  2. /
  3. Abbronzatura e Sole
  4. /
  5. Sole
  6. /
  7. Capelli forti anche sotto...

Capelli forti anche sotto il solleone

Fuori e dentro l’acqua, sotto il sole, sfibrati da vento e sale, indeboliti dal cloro delle piscine: i capelli in estate sono sottoposti a un continuo stress e hanno bisogno di attenzioni particolari se si vogliono evitare brutte sorprese, come aridità, mancanza di tono, colore opaco, schiariture e viraggi indesiderati, punte fragili e caduta. La soluzione? Trattarli con la stessa cura che si presta alla pelle: un trattamento rinforzante prima dell’esposizione, filtri solari di giorno e un impacco con sostanze rigeneranti per riequilibrare la fibra capillare.

Prima del mare, un trattamento ricostituente per i capelli

La strategia più efficace per dare energia e rinforzare le difese dei capelli e una cura “ricostituente” in fiale, almeno un mese prima del sole. Per un risultato ottimale, applicatele senza mai interrompere il trattamento. Per riattivare la circolazione, prima dello shampoo, applicate poi sulle ciocche una maschera in cui miscelare dieci gocce di olio essenziale di menta: con i polpastrelli, fate dei movimenti delicati a cerchio, dalla nuca verso l’alto, imprimendo leggere pressioni. Avvolgete i capelli in un telo caldo per dieci minuti.

In spiaggia, il solare per i capelli

Il sale disciolto nell’acqua del mare “graffia” il fusto dei capelli rendendoli opachi. L’azione disidratante del sole li priva delle loro difese naturali, seccandoli al punto da spezzarli. Il rischio, poi, è più elevato se i capelli sono stati trattati con colorazioni e permanenti che rendono il fusto più poroso e, quindi, più fragile. La strategia giusta è usare un solare specifico per capelli con filtri di protezione anti Uv, in versione fluida o in olio secco. Va applicato almeno ogni tre ore e sempre dopo il bagno in mare, previa una doccia d’acqua dolce per eliminare i residui di sabbia che possono creare ulteriori micro traumi al cuoio capelluto. Ricordate di tamponarli leggermente dopo il risciacquo, per asciugare le goccioline d’acqua che agiscono come una lente, potenziando gli effetti negativi dei raggi solari.

E dopo il mare, shampoo e balsamo lenitivi e nutrienti

Per trattare i capelli dopo la spiaggia scegliete shampoo specifici per il mare: sono quelli a base lavante dolce, con sostanze che, oltre a eliminare la salsedine e i residui degli oli protettivi, calmano anche il cuoio capelluto irritato dal sole. Dedicate al lavaggio qualche minuto in più: poco shampoo, non diluito, sui palmo della mano, da passare con larghi movimenti a mulinello sui capelli bagnati. Poi sciacquate e picchiettate delicatamente il capo con le nocche delle mani.

In vacanza, cinque minuti in più per il balsamo si possono trovare: questa semplice attenzione basta davvero per idratare a fondo il fusto, nutrire la fibra capillare ed evitare danni più difficili da rimediare. Il balsamo va applicato in dose generosa sui capelli lavati e tamponati, lisciando bene le lunghezze con un pettine a denti larghi. Se le punte sono sfibrate, sfregate con i polpastrelli una dose supplementare di balsamo.

Facebook Comments

Dermatologo Plastico a Milano - Fondatore e Direttore Istituto Dermoclinico Vita Cutis

VEDI ANCHE: