Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito dermoclinico.com
  1. Home
  2. /
  3. Inestetismi e Rimedi
  4. /
  5. Acne e Brufoli
  6. /
  7. L’acne negli adulti si...
READING

L’acne negli adulti si cura con lo sport

L’acne negli adulti si cura con lo sport

Si chiama acne ed è un disturbo della pelle che, al contrario di quello che molti credono, non colpisce solo i ragazzi, ma anche gli adulti, in particolare le donne sopra i trenta anni. L’acne in età adulta può avere diverse cause, che vanno dalla variazione degli equilibri ormonali allo stress e a una non appropriata igiene della pelle. Eliminare questo problema estetico è comunque possibile grazie a una pulizia del viso eseguita regolarmente con detergenti non aggressivi, cui aggiungere anche una regolare attività sportiva e un maggiore consumo, a tavola, di frutta e verdura fresche. Tuttavia, se il problema persiste, si ricorre in genere a pomate antibiotiche e antinfiammatorie che possono curare il problema. Oppure, nei casi più ostinati, a farmaci da prendere per bocca, per merito dei quali si riacquista una pelle sana e luminosa. Vediamo di più in questo articolo.

Perché l’acne colpisce anche gli adulti?

Perché la pelle è lo specchio della nostra salute. Una pelle impura e segnata da brufoli è la spia di uno stile di vita scorretto, che va modificato al più presto. Così anche gli adulti, a causa dello stress e degli impegni quotidiani, spesso trascurano la propria salute generale, finendo quindi vittime di disturbi cutanei. Le persone adulte alle prese con problemi di acne dovrebbero cercare di limitare lo stress assicurandosi le giuste ore di riposo notturno. Un insufficiente riposo, infatti, provoca uno squilibrio ormonale che peggiora lo stato di salute della pelle. Inoltre, questa deve essere nutrita con vitamine e con sali minerali, che garantiscono salute alle sue cellule: questo nutrimento si ottiene consumando regolarmente almeno una porzione di frutta e di verdura fresche a ogni pasto. Anche l’attività fisica è molto importante per prevenire i disturbi della pelle. L’ideale è mezz’ora al giorno di camminata a passo veloce senza interruzioni o uno sforzo analogo, come andare in bicicletta, fare una nuotata o una corsa.

Acne e sport: perché l’attività fisica aiuta la pelle a mantenersi sana?

Perché mettere in movimento il corpo serve a regolarizzare la produzione ormonale generale: se questa è alterata, la pelle ne risente subito. Inoltre, per salvaguardare la salute della pelle, bisognerebbe anche smettere di fumare poiché il fumo agisce negativamente sul microcircolo e film idrolipidico, cioè sul naturale strato protettivo che la pelle produce contro le infezioni batteriche e virali. Se viene meno questa protezione naturale ci si espone all’azione negativa dei batteri che causano l’acne.

A chi, nonostante abbia già adottato questo stile di vita, ha l’acne si prescrive normalmente un esame della pelle, cui segue inizialmente un intervento blando, fatto di semplici regole di igiene quotidiana: viso e collo si devono lavare al mattino e alla sera, con detergenti delicati e con acqua tiepida. Il complesso Alusil attivato da Alukina e microspugne di argento è eccezionale per trattare la pelle impura e a tendenza acneica anche negli adulti, perché agisce normalizzando e seboriequilibrando la cute. Una volta alla settimana, poi, si possono applicare sul viso prodotti come maschere all’argilla verde. Questo estratto naturale ha eccezionali proprietà absorbenti del sebo ideali per ripristinare l’equilibrio cutaneo e ripristinando l’opacità naturale.

Una pulizia del viso regolare e profonda è in grado di risolvere anche l’acne acuta?

Nei casi acuti si deve agire in maniera più aggressiva, normalmente con una terapia combinata: al mattino occorre stendere sul viso una crema antibiotica a base di eritromicina o clindamicina. Alla sera, prima di andare a letto, prescrivo l’utilizzo di creme contenenti retinoidi o benzoilperossido, perché hanno la capacità di regolarizzare la produzione di sostanze grasse da parte della pelle. Sono proprio queste che, ostruendo i pori, danno origine all’infiammazione e all’infezione che portano alla comparsa dell’acne. Tuttavia non sempre questi rimedi, pur migliorando spesso la situazione, sono definitivi.

Nei casi che resistono anche a questo tipo di terapia diventa necessario aggredire l’infezione e l’infiammazione conseguente con antibiotici per via orale. Solitamente un ciclo di queste terapie, che dura al massimo una decina di giorni, consente di eliminare le lesioni. Però diventa importante prevenirne la ricomparsa: nella donna adulta l’acne è spesso associata alla presenza di cisti ovariche, che alterano la produzione ormonale. Ebbene, dopo avere consultato il ginecologo curante, in questi casi consiglio l’assunzione della pillola anticoncezionale, perché serve a fare riassorbire la cisti e, quindi, a migliorare l’aspetto della pelle. La durata di questa terapia dipende dalle condizioni di ogni singolo paziente.

Ci sono differenze tra adulti e ragazzi nella terapia dell’acne?

Ci sono poche differenze. Per i ragazzi è più indicata l’applicazione di una crema con Alusil, Vitamina B5 , Echinacea, Gluconato di zinco. Una delle più recenti novità per prevenire le cicatrici da acne consiste invece nell’applicazione di siero a base di fospidina. Questo complesso aiuta le cellule nei naturali processi di riparazione e rigenerazione, aiutando a prevenire la formazione di cicatrici da acne.

 

Facebook Comments

Dermatologo Plastico a Milano - Fondatore e Direttore Istituto Dermoclinico Vita Cutis

VEDI ANCHE: