02.29406306 | segreteria@dermoclinico.com
  1. Home
  2. /
  3. Inestetismi e Rimedi
  4. /
  5. Cellulite
  6. /
  7. Caffeina antietà per pelle...
READING

Caffeina antietà per pelle e capelli

Caffeina antietà per pelle e capelli

Sarà un’estate alla caffeina. Anche nel caffè, ma soprattutto dove non ce la saremmo mai aspettata: shampoo, bagnoschiuma, abbronzanti, idratanti, anticellulite e gel per le occhiaie, praticamente ovunque. Un’azienda austriaca ha pensato addirittura di realizzare un collant con caffeina micro incapsulata, che viene rilasciata come reazione al calore del corpo. Ma la caffeina non faceva male? Contrordine. Ad assolverla sono alcuni studi scientifici in grado di mostrare che la caffeina è una gran consolazione per la calvizie ereditaria, oltre che una speranza in più contro la cellulite e persino l’Alzheimer.

Gli studi sugli effetti benefici del caffè

Un gruppo di ricercatori finlandesi e svedesi (Università di Kuopio) ha scoperto che “bere caffè durante la mezza età può dare una spinta al cervello, riducendo il rischio di demenza e/o Alzheimer in una fase più avanzata della vita”. I risultati sono stati da poco pubblicati sul “Journal of Alzheimer’s desease”. Serietà e frivolezza, però, sono destinate a incrociarsi. Siamo entrati nell’era dei prodotti “energizzanti”, parola magica, di moda, che evoca slancio, freschezza, prontezza di riflessi. Qualità utilissime perché oggi la situazione – qualsiasi situazione – richiede a tutti un supplemento di energia. E qualche additivo non troppo caro.

Un caffè contro la calvizie?

Ultimo arrivato in Italia, ecco Alpecin, uno shampoo (ma c’è anche la lozione, energizzante, ovvio) che i ricercatori dei laboratori “Dr. Wolff” di Bielefeld in Germania, hanno definito un “doping” per i capelli. Oltretutto, senza rischio di squalifica, perciò perfetto per gli sportivi. A leggere gli studi dell’Istituto di Dermatologia della Friedrich-Schiller-Universitat di Jena (Dr. T.W. Fischer, Prof. Dr. P. Elsner), e quelli dell’Università Charité di Berlino, con tanto di grafici, tabelle e formule chimiche, viene in mente la trama di “Duplicity”, dove i sogni di Julia Roberts e Clive Owen, poggiano (e si sgretolano) sull’inesistente formula di una superlozione anticalvizie. Niente miracoli, però, per chi è stato abbandonato precocemente dagli amati bulbi piliferi: la speranza è riservata a chi sta ancora combattendo: la caffeina contrasta gli effetti del testosterone, rallenta la caduta e migliora la ricrescita, “che in singole ciocche è del +46%”. Almeno in laboratorio. Poi c’è un campione cavia che ha provato la lozione ed è, al 70 per cento, contento dei risultati.

I gel anticellulite alla caffeina

Sistemati gli uomini, tocca alle signore in lotta contro l’effetto-materasso e la pelle a buccia d’arancia, alias cellulite. Detto in ricerchese, “la caffeina ha proprietà diuretiche, applicata sulla pelle elimina le tossine, stimola il drenaggio e la rimozione dei liquidi stagnanti (funzione antiedematosa), e la mobilizzazione degli acidi grassi nel tessuto adiposo”. Convincente. Così non appare strana la domanda che gira su Internet in tre o quattro lingue: “Perché allora non provare un bagno nel caffè? O spruzzarselo addosso?”.

Non si hanno notizie di simili esperimenti, ma il fai-da-te è molto sviluppato, persino a Hollywood. Jessica Biel, famosa per il film “American Beauty” e per la love story con il cantante pop Justin Timberlake, causa cellulite sulle cosce ricorre con successo a un concentrato di caffè preparato in casa. Halle Berry, che ha lo stesso problema, preferisce spalmarsi una mistura a base di caffè macinato. La sua ricetta, tradotta dai blogger, sarebbe più o meno questa: “Non buttate i fondi, del miele oppure olio d’oliva. Fissate con la pellicola trasparente e lasciate in posa per circa mezz’ora. La pelle acquisterà da subito luminosità, grazie all’effeto scrub, e in poche settimane, la caffeina farà il resto”.

Per gli impazienti c’è un’abbronzante-idratante-elasticizzante-energizzante-antietà, cinque in uno, che, assicurano, ha il profumo dell’espresso. Come resistere? Che la caffeina sia con voi.

Ma l’efficacia di questi prodotti quanto è reale?

Il dottor Antonino Di Pietro è cauto e anche un po’ scettico. La caffeina è un principio attivo potente, come altri. Stimola il metabolismo, migliora l’ossigenazione dei tessuti, riattiva il metabolismo dei grassi. Ma la percentuale di efficacia, rispetto a cento è dello 0,1 per cento. Può anche avere effetti positivi, perché migliora il microcircolo, ma che ci sia davvero un’azione significativa sul bulbo pilifero è tutto da dimostrare. Sarebbe bello se riuscisse a combattere la calvizie, però ce n’è abbastanza per costruire un buon marketing. Le caratteristiche del principio attivo sono reali, conosciute e sfruttate nella cosmesi. Adesso c’è il boom, ma guai ad aspettarsi chissà quali risultati.

Leggi l’intervista su Di Più


Dermatologo Plastico a Milano - Fondatore e Direttore Istituto Dermoclinico Vita Cutis

VEDI ANCHE: