Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito dermoclinico.com
  1. Home
  2. /
  3. Vivere Meglio
  4. /
  5. Forma Fisica
  6. /
  7. A cosa fa bene...

A cosa fa bene camminare?

La primavera è ormai alle porte e la temperatura diventa via via più piacevole: molti ne approfitteranno per stare all’aria aperta e per fare passeggiate, magari scegliendo le zone verdi delle città. Oltre che distensivo e rilassante, infatti camminare fa bene anche alla circolazione sanguigna e al cuore, migliora la respirazione e il tono muscolare; camminare a passo sostenuto fa persino smaltire calorie, aiuta cioè a mantenere il peso forma e, se può servire, anche a dimagrire.

Camminare fa bene alla linea e al cuore

Secondo un recente studio scientifico della Harvard Medical School, eseguito presso l’Università americana di Harvard, tre chilometri di marcia al giorno riducono del quaranta per cento il rischio di malattia all’apparato cardio-vascolare. Lo studio, inoltre, ha rilevato che in un’ora si bruciano trecento calorie, si preserva il sistema cardiocircolatorio, ci si difende dall’osteoporosi e, inoltre, si rassodano cosce, glutei e pettorali.

Camminare, quindi, è lo sport più dolce e naturale che ci sia, il meno faticoso e, senz’altro, il più adatto a tutte le età. Occorrono soltanto scarpe comode, meglio se da jogging, dotate di plantare, oltre a un abbigliamento leggero e traspirante, perché sudare in modo non spontaneo, magari a causa di indumenti sintetici, è solo pericoloso e non fa perdere peso. Camminare a passo sostenuto fa stare meglio, ma fa anche sudare.

Sudare fa male?

No, sudare fa bene all’organismo perché libera da tossine e da impurità e mantiene la temperatura corporea costante sui 35-37 gradi circa, ma chi cammina regolarmente, o comunque chi pratica sport in generale, dovrebbe sempre calzare scarpe comode e soprattutto calzini di cotone, perché i piedi chiusi nelle scarpe di gomma non respirano e l’umidità che si forma soprattutto tra le dita favorisce l’insorgenza di funghi, cioè di batteri che possono causare pruriti, arrossamenti, gonfiori e piccole ulcere. Se dovessero manifestarsi, si può intervenire con terapie a base di ossido di zinco, che rinfrescano e asciugano la pelle, e antitraspiranti a base di sali di alluminio, che sono astringenti.

Quali precauzioni prendere prima di mettersi in cammino

Chi vuole cominciare a camminare in modo costante o iniziare una seppure lieve attività fisica, deve ricordarsi di bere molta acqua naturale o tè senza zucchero e senza bollicine. Il nostro corpo ha bisogno di acqua, anche quando si ha la sensazione di non avere sete: bere aiuta ad eliminare le tossine e a tenere alto il metabolismo. Anche la dieta è importante: è bene assumere frutta e verdure, ricche di fibre, vitamine e minerali e non saltare mai i pasti.

Facebook Comments

Dermatologo Plastico a Milano - Fondatore e Direttore Istituto Dermoclinico Vita Cutis

VEDI ANCHE: