Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito dermoclinico.com
  1. Home
  2. /
  3. Inestetismi e Rimedi
  4. /
  5. Macchie Cutanee
  6. /
  7. Lentiggini: cosa sono e...
READING

Lentiggini: cosa sono e come curare la pelle lenti...

Lentiggini: cosa sono e come curare la pelle lentigginosa

Molti personaggi famosi hanno la pelle cosparsa di lentiggini. Si tratta di una caratteristica particolare, che testimonia la delicatezza della pelle di chi le presenta, e che spesso diventa una vera e propria particolarità, se non, addirittura, un’arma di seduzione. Molti VIP con lentiggini ci tengono infatti a esaltare questa peculiarità del loro viso. Capiamo allora cosa sono esattamente le lentiggini e perché appaiono sull’incarnato di molte persone.

Che cosa sono le lentiggini?

Le lentiggini sul seno di Cristina ParodiLe lentiggini sono minuscole macchie della pelle, originate da piccoli accumuli di una sostanza prodotta dal nostro corpo, la melanina. Questa, in alcune persone, anziché stendersi uniformemente sotto la pelle, si raccoglie in macchioline. Le dimensioni e l’estensione delle lentiggini sulla pelle variano da persona a persona. Per quanto riguarda le dimensioni della singola lentiggine, possiamo dire che le più piccole somigliano a capocchie di spillo, mentre le più grandi arrivano a raggiungere la grandezza di una mezza lenticchia. Per quanto riguarda la loro estensione sul corpo, anche questa varia da persona a persona: su alcuni compaiono solo sul viso; altri, invece, ne hanno il corpo cosparso interamente, mucose incluse: non è raro, infatti vederle persino all’interno delle labbra.

Perché compaiono le lentiggini?

Innanzitutto è bene precisare che le lentiggini non rappresentano una malattia della pelle, ma una caratteristica particolare, come il colore degli occhi o dei capelli. Solitamente, comunque, le lentiggini sono caratteristiche delle persone che hanno, indipendentemente dal sesso, una carnagione molto chiara, occhi generalmente azzurri e capelli biondi o tendenti al rosso. Normalmente le lentiggini compaiono sul viso o sul corpo della persona in tenera età, ma mai alla nascita: ci vogliono due o tre anni perché questa caratteristica si manifesti in tutta la sua evidenza. Da quel momento in poi le lentiggini accompagneranno per sempre la vita dell’individuo, con una generale tendenza ad attenuarsi una volta superati i 45, 50 anni di età.

Chi ha le lentiggini può prendere il sole?

Le lentiggini di Camihawke sono una vera arma di seduzioneIl sole, se preso con precauzione, rende il fondo della pelle di colore più omogeneo: chi non ama le proprie lentiggini, infatti, spesso approfitta dell’estate per abbronzarsi e renderle meno evidenti. Questo sembra contraddire l’esperienza comune per cui, spesso, molte persone vedono comparire le lentiggini proprio dopo avere preso il sole: in realtà quelle non sono lentiggini, ma efelidi: l’aspetto è molto simile, ma si tratta di altro.

Qual è la differenza fra lentiggini ed efelidi?

Le efelidi si formano dopo che la pelle è stata sottoposta all’azione dei raggi solari. In persone normali, cioè, la pelle reagisce producendo melanina e abbronzandosi in maniera uniforme mentre, nel caso delle efelidi, la melanina non è ben distribuita ma si raccoglie in piccole macchie, negli strati più profondi della pelle. Bisogna allora distinguere le lentiggini dalle efelidi. Le lentiggini infatti rimangono costanti e l’azione del sole tende a mimetizzarle. Le efelidi, invece, durante il corso dell’anno non si vedono, e sono i raggi solari a causarle, rendendole evidenti.

Quali sono i consigli per la salvaguardia della pelle da chi ha le lentiggini?

Chi ha una pelle lentigginosa deve ricordare sempre di avere una pelle delicata, il cui fondo è molto chiaro e sensibile all’azione dei raggi solari. Quindi dovrebbero esporsi con gradualità, usando creme ad alta protezione. Un valido aiuto può venire anche dalla dieta; in primavera cominciano ad arrivare sulle nostre tavole frutta e verdure di colore giallo, arancio: pesche, albicocche, meloni, susine, carote. Sono tutti ricchi di una sostanza, il betacarotene, che si accumula sotto la pelle e la protegge, rendendo la carnagione più omogenea, aiutando quindi a mascherare le lentiggini e a prevenire le efelidi.

Le lentiggini possono essere eliminate del tutto e definitivamente?

Sì, è possibile eliminare le lentiggini rivolgendosi a un dermatologo esperto, che effettuerà un trattamento con il laser. Si procede facendo delle applicazioni di luce laser su ogni singolo segno, in maniera da eliminare l’accumulo di melanina che si è creato sotto la pelle, cancellandolo. In questo modo si possono eliminare le lentiggini in maniera indolore e permanente: dopo essere state trattate, infatti, non tornano più.

Le efelidi, invece, possono essere eliminate?

Il trattamento delle efelidi è più complicato perché si formano, come detto, negli strati più profondi della pelle. I dermatologi possono cancellarle grazie a speciali “peeling” che agiscono in profondità, ma una volta che si espone nuovamente la pelle al sole, le efelidi potrebbero anche tornare a presentarsi.

Come possiamo, invece, esaltare queste macchioline della pelle?

Chi ci tiene a mantenere le lentiggini evidenti dovrebbe evitare di esporsi al sole: in questo modo il fondo della pelle rimane bianco e la lentiggine resta più  in vista. Chi, invece, apprezza la comparsa delle efelidi, deve fare esattamente il contrario. Ovviamente è una indicazione che va presa con la dovuta cautela e prestando la massima attenzione a non scottarsi, proteggendo la pelle con i filtri solari, idratandola spesso ed evitando di esporsi durante le ore più calde.

Facebook Comments

Dermatologo Plastico a Milano - Fondatore e Direttore Istituto Dermoclinico Vita Cutis

VEDI ANCHE: