Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito dermoclinico.com
  1. Home
  2. /
  3. Interviste
  4. /
  5. I consigli per tonificare...
READING

I consigli per tonificare e rassodare i glutei

I consigli per tonificare e rassodare i glutei

Il nuovo trend social (e non solo) è sfoggiare glutei perfetti e se prima era una tema che affliggeva solo le donne, ora il pensiero di rassodare i glutei sfiora anche la vanità degli uomini. Complice il fatto che 7 donne su 10 ammettono che gli piace ammirare un bel “sedere a mandolino”. Per chi non è stato così fortunato da averlo in dono dalla natura, ottenerlo è un’impresa ardua, ma non disperata. Basta rivolgersi agli specialisti, ciascuno per le sue competenze: dermatologi, chirurghi plastici e personal trainer provvedono alle diverse esigenze con gli strumenti messi a disposizione dalla scienza e dall’evoluzione del fitness: ginnastica mirata, protesi al silicone, liposculture, creme e raggi laser. Ogni problema ha la sua soluzione.

Quanto e come allenarsi per tonificare i glutei?

Il crawling, un nuovo allenamento per i gluteiCon esercizi mirati è possibile tonificare i muscoli rilassati già in sei settimane, cambiando aspetto e forma al sedere. Così sostiene Claudio Suardi, direttore tecnico Issa ltalia (International sports sciences association) e personal trainer di Formattiva. Ma è anche importante adeguare le proprie abitudini di vita. Stare seduti gran parte della giornata, per esempio, significa comprimere i glutei e non consentire al sangue di fluire a dovere. Così la cute diventa spessa, poco elastica e più scura. Tra gli esercizi migliori per i glutei ci sono squat, affondi, step e il ponte inferiore. Un allenamento glutei di ultima generazione e molto efficace è anche il crawling. Questo allenamento aiuta a rassodare glutei gattonando. Gattonare mette in tensione molti muscoli, tonificando e aiutando a bruciare molte calorie. Ottimo anche l’allenamento con corda e bicicletta per rassodare i glutei. Per glutei perfetti in poco tempo è comunque importante affidarsi al personal trainer che sarà in grado di studiare e consigliare un allenamento adeguato al risultato che si vuole ottenere.

Tonificare i glutei senza ingrossare le gambe è possibile?

Tonificare e ingrossare sono due parole che spesso vengono confuse. Quando si eseguono allenamenti con pesi, intensi e impegnativi, si sta potenziando la massa muscolare e in questo caso è facile riscontrare dopo un paio di mesi (allenamento concentrato e una dieta specifica), glutei e gambe più grossi, mentre quando si parla di tonificazione l’obiettivo è perdere peso, rassodando anche il tessuto cutaneo. Tonificando si favorisce quindi una linea più snella e soda che aiuta a bruciare le calorie. Con esercizi mirati è sicuramente possibile ottenere glutei perfetti, senza correre il rischio di ingrossare le gambe.

Esiste un’alimentazione per migliorare il tono dei glutei?

Ovviamente per rassodare i glutei è necessario combinare dieta e attività fisica. Quando ci si allena con frequenza, è fondamentale restituire all’organismo tutte le energie che ha consumato. Un’alimentazione sportiva comprende molti pasti a base di proteine animali e vegetali come carni bianche, uova, tofu e anche ceci. La frutta secca è invece un alleato post allenamento grazie alle elevate percentuali di grassi buoni omega 3. Mandorle, noci, pinoli sono ricchi di magnesio utile per aiutare i muscoli a riprendersi dopo l’affaticamento, aiutando a smaltire l’acido lattico. I mirtilli sono invece ottimi per l’azione antiossidante e protettiva del microcircolo. In estate, consuma melone, ricco di acqua, magnesio, potassio e fosforo, sostanze utili per rassodare i muscoli e restituire all’organismo i sali minerali persi. Infine gli spinaci sono ottimi alleati dell’elasticità muscolare e della concentrazione.

Come funzionano le iniezioni di acido ialuronico per i glutei?

Se si verifica una vera e propria perdita di tono muscolare e cutanea, è possibile intervenire con il cross linked (legame incrociato), una nuova tecnica che prevede delle micro punture di acido ialuronico nei glutei.  L’acido ialuronico utilizzato è naturale biointerattivo, il che significa che non serve solo da riempitivo ma stimola la produzione di nuovo collagene, nuova elastina e nuovo acido ialuronico organico. I tessuti diventano così più elastici e compatti in sole due sedute. Le punture con acido ialuronico sono un trattamento indolore, che non lascia cicatrici. Innovativo è anche il trattamento tonifix che combina la radiofrequenza al massaggio endodermico per rassodare e risollevare il tessuto cutaneo, attenuando anche i segni dell’invecchiamento.

Oltre le punture con acido ialuronico: l’intervento estetico

Se le punture di acido ialuronico nei glutei non danno i risultati sperati, quello che serve è un intervento radicale. Ci si può rivolgere a un buon chirurgo plastico che in base ai desideri del paziente, saprà consigliare l’intervento più adeguato.

I glutei possono essere modificati in altezza, volume e forma.

A definire questi parametri è il dottor Giorgio Londei, specialista in chirurgia plastica e dermatologia. L’aumento di volume si ottiene inserendo protesi al silicone. Per ridurre un lato B prosperoso si usa la tecnica della liposcultura. Di solito, ciò avviene nel corso di un modellamento più ampio, che comprende i fianchi e l’esterno cosce. Se il sedere è molto grosso e grasso, si procede con una liposcultura superficiale, che alza, letteralmente, i glutei: si scolla la cute, la si solleva, la si porta all’altezza desiderata e la si sottopone a una compressione elastica. Il tutto in anestesia locale.

(Severina Cantaroni)

Facebook Comments

Dermatologo Plastico a Milano - Fondatore e Direttore Istituto Dermoclinico Vita Cutis

VEDI ANCHE: