Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito dermoclinico.com
  1. Home
  2. /
  3. Abbronzatura e Sole
  4. /
  5. Abbronzatura
  6. /
  7. Quali patologie beneficiano dell’esposizione...
READING

Quali patologie beneficiano dell’esposizione...

Quali patologie beneficiano dell’esposizione al sole?

L’estate è sinonimo di abbronzatura e, come ben sappiamo ormai, per poter godere dei benefici dell’esposizione, la nostra cute deve essere protetta in maniera opportuna. Se si riesce a raggiungere questo importante obiettivo si può allora godere di tutti i benefici che il sole può offrire all’organismo, anche in presenza di determinate malattie. Questo perché, non tutti lo sanno, sono numerose le patologie che traggono vantaggi da una corretta esposizione al sole. Ne abbiamo parlato di recente in un’ intervista sul Giornale.

Quali sono le malattie che traggono benefici dal sole

Come spiega il Prof. Di Pietro, sono diverse le malattie che beneficiano dell’esposizione al sole. Tra queste rientrano ad esempio la psoriasi, l’acne, le dermatiti, come la dermatite seborroica e l’artrosi. È infatti noto come i raggi del sole, nella maggior parte dei casi, aiuti a fissare la vitamina D, indispensabile per l’assorbimento del calcio nelle ossa e quindi ideale per rinforzare lo scheletro.

Ma l’esposizione al sole garantisce anche degli importanti benefici alla mente. Tutto ciò accade perché, grazie all’esposizione, cresce il rilascio nell’organismo di un ormone chiamato serotonina, comunemente noto come “ormone della felicità” dato che è legato al tono dell’umore e al mantenimento della calma e della concentrazione.

Come ulteriore beneficio il sole può anche incidere sul nostro metabolismo e sul ritmo sonno-veglia, contribuendo a migliorare la qualità del riposo. La luce riesce infatti a stimolare la produzione di melatonina, ormone deputato al controllo delle quotidiane attività biologiche di ogni persona e responsabile del nostro buon riposo.

I benefici ottenibili dall’organismo attraverso l’esposizione al sole sono insomma enormi. Ma alla base resta una regola fondamentale: il sole fa bene solo se preso con le dovute accortezze.

La giusta beauty routine solare

Per poter godere del meglio che il sole sa offrire al nostro organismo, occorre prima di ogni altra cosa puntare sulla giusta protezione solare. Per orientarci nella scelta del prodotto più adatto è opportuno distinguere la texture dal fattore di protezione. Un indicatore rilevante da considerare è l’efficacia del solare contro i raggi UVB e UVA, riportata sulla confezione.

I tempi di esposizione

Una cosa da sapere riguardo ai prodotti protettivi è che il numero che accompagna l’SPF ci comunica per quanto tempo si moltiplica la nostra resistenza naturale al sole. Per esempio, se di solito incorriamo in una scottatura dopo 20 minuti di esposizione ai raggi solari, con un SPF 15 moltiplicheremo questo tempo per 15. Ne consegue che una pelle scura con una protezione 50 può esporsi al sole molto più a lungo di un fototipo uno che utilizza lo stesso stesso indice di protezione.

I diversi tempi di esposizione sono inoltre influenzati dalla capacità individuale di produrre la melanina, una sostanza che agisce come un filtro naturale all’azione dei raggi solari, favorendo nel contempo l’abbronzatura.

Alcune persone, non a caso, si abbronzano più rapidamente rispetto ad altre perché differente è la quantità e la velocità con cui ognuno di noi produce la melanina. Gli individui con la pelle più scura, generalmente producono maggiori quantità di melanina. Mentre chi ha pelle chiara ne produce molto di meno e tende a scottarsi.

Solari di ultima generazione: le novità in campo dermatologico

Tra le più interessanti novità nell’ambito delle protezioni solari spicca la Plusolina. Si tratta di un efficace mix di oli vegetali con funzione protettiva, capace di assicurare un elevato livello di protezione oltre che di prevenzione dagli effetti negativi dei raggi UV, riuscendo a contrastare contemporaneamente il photoaging prodotto dagli UVA.

Possiamo mantenere i benefici del sole sulla pelle più a lungo?

Quando si soffre di particolari inestetismi o patologie cutanee è importante al rientro dalle vacanze prenotare un check up dal dermatologo per verificare lo stato della pelle e prepararla al cambio di stagione in maniera adeguata, riprendendo terapie e trattamenti quotidiani consigliati dall’esperto.

Leggi l’articolo su Il Giornale

Facebook Comments