Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito dermoclinico.com
  1. Home
  2. /
  3. Terapie e Laser
  4. /
  5. Peeling
  6. /
  7. I trattamenti per prevenire...
READING

I trattamenti per prevenire le macchie senili

I trattamenti per prevenire le macchie senili

Con il passare degli anni sembra quasi inevitabile che su viso e corpo comincino a comparire macchie scure. Si tratta di macchie senili chiamate così proprio perché dipendono dallo scorrere del tempo.

Come si formano le macchie senili?

Le lentigo senilis sono macchie scure sulla pelle, che interessano lo strato più superficiale dell’epidermide e che solitamente sono concentrate sulle zone di viso e corpo più esposte al sole (viso, collo, décolleté e braccia, mani). Le cellule hanno un ciclo di vita di circa quattro settimane, durante le quali si spostano dallo strato più profondo (derma) fino alla superficie. Terminato questo periodo, le cellule vecchie cadono e lasciano posto a uno strato cutaneo più giovane. Con il passare degli anni però, è possibile che questo processo rallenti e la percentuale di cellule morte in superficie aumenta, formando cheratosi e macchie senili.

Prevenire le lentigo senili con il picotage

Il picotage all’acido ialuronico è un trattamento antiaging ideale per prevenire le macchie senili. Questa terapia punta a ristrutturare la matrice cellulare a rigenerare la pelle in modo naturale. Il trattamento è poco invasivo e indolore e si effettua attraverso delle microiniezioni superficiali di acido ialuronico che favoriscono la rivitalizzazione della pelle aumentando elasticità e idratazione. Ma non è tutto, il picotage rende la pelle più resistente all’attacco dei raggi solari, tra le principali cause delle macchie della pelle e che contribuiscono anche alla formazione delle macchie senili. Il picotage può essere effettuato su viso, décolleté, mani e collo. La scelta dell’acido ialuronico non è casuale, questa sostanza è costituente del tessuto connettivo e ne mantiene idratazione e turgore. A partire però dai 25/30 anni la produzione di acido ialuronico rallenta e per questo l’ideale è affidarsi a trattamenti e dermocosmetici che puntano sulla rigenerazione.

Quando scegliere il laser per eliminare le macchie senili

I trattamenti laser per macchie cutanee sono l’ideale per ottenere ottimi risultati contro questo inestetismo. Il laser è in grado di colpire in maniera mirata le discromie. Già dalla prima di seduta di laser per macchie senili è possibile notare dei miglioramenti. Il laser non ha controindicazioni solitamente e prevede da 1 a 3 sedute in base alla zona da trattare. Prima di procedere con il laser per macchie senili è sempre consigliata una visita propedeutica in cui il dermatologo è in grado di stabilire profondità ed estensione della macchia, e relativo trattamento. Al termine della seduta laser, potrebbero comparire arrossamenti o piccole crosticine, che spariscono dopo pochi giorni o eventualmente grazie a creme lenitive prescritte.

 Quando è utile il peeling?

Il peeling è utile per trattare macchie senili superficiali e di piccole dimensioni. Quando le macchie senili sono comparse da poco e sono molto superficiali l’azione esfoliante del peeling dermatologico può essere utile.

Cosa fare a casa?

Ricordarsi sempre di applicare la crema solare, non necessariamente tutto l’anno, ma quando si passa molto tempo al sole è più che necessaria. Nella routine antiaging quotidiana, l’ideale è non farsi mancare creme e sieri con fospidina, fosfolipidi o glucosamina, attivi antiossidanti come la vitamina E e idratanti come l’acido ialuronico in microsfere.

Facebook Comments

VEDI ANCHE: