Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito dermoclinico.com
  1. Home
  2. /
  3. Cura del Corpo
  4. /
  5. Depilazione
  6. /
  7. Follicolite: come depilarsi in...
READING

Follicolite: come depilarsi in estate?

Follicolite: come depilarsi in estate?

Il momento della depilazione è per tutte le donne, e anche per gli uomini che decidono di liberarsi dei peli superflui, un potenziale pericolo per la pelle. infatti qualche volta possono crearsi infezioni della pelle chiamate follicoliti. Queste si presentano con brufoletti rossi, talvolta con la punta bianca a causa del pus, che possono dare prurito, bruciore e anche dolore. Scopriamo allora insieme come prevenire questo disturbo della pelle.

Che cos’è la follicolite?

Il pericolo maggiore che si corre con la depilazione è l’infezione dei bulbi piliferi, cioè delle radici del pelo: un disturbo che si chiama follicolite. Si presenta con la crescita di foruncoli rossi. I foruncoli possono provocare dolore, bruciore e prurito e, normalmente, questi disturbi si verificano più spesso nelle zone del corpo soggette a maggiore sudorazione, come ascelle e inguine. Un po’ meno sul viso e sulle gambe. La follicolite può sorgere anche spontaneamente senza che vi sia stata una depilazione. Questo accade specialmente negli sportivi, quando sudano molto in zone sottoposte a sfregamento, come l’interno delle cosce.

Follicolite: come depilarsi per evitarla?

Il primo consiglio è quello di scegliere metodi di depilazione dolci, come la ceretta. È utile anche preparare la gamba o comunque la zona da trattare con una crema leggermente esfoliante e anche applicare un sottile strato di talco sulla pelle prima di applicare la ceretta, poi usare un olio per eliminare i residui della ceretta stessa e, contemporaneamente, nutrire la pelle sottoposta allo stress della depilazione. E se per caso, nonostante queste avvertenze, dovessero comunque comparire brufoletti o lesioni, si deve ricorrere a detergenti a base di clorexidina, che disinfettano la pelle. Nei casi più seri, che tuttavia sono evitabili seguendo queste regole, è sempre possibile intervenire sulla follicolite usando pomate antibiotiche a base di gentamicina o altri antibatterici equivalenti per dieci giorni o, all’occorrenza, ricorrere a un antibiotico per bocca, la cui terapia si deve proseguire per almeno una settimana.

Come proteggere la pelle dalla follicolite dopo la depilazione?

Suggerisco di applicare sulla pelle uno strato sottile e uniforme di olio, meglio se di mandorla. Infatti il materiale che compone la ceretta si scioglie usando sostanze oleose e non con acqua e sapone. Quindi, per rimuovere ogni traccia di prodotto, consiglio di effettuare questo massaggio. Inoltre l’olio di mandorle ha anche proprietà lenitive e idratanti per la pelle arrossata. Poiché la ceretta rimuove insieme con i peli anche il sottile strato lipidico, cioè di grassi che proteggono la pelle dalle aggressioni esterne, raccomando di applicare questo olio protettivo.

Per scongiurare l’insorgere di follicoliti dopo la depilazione è anche bene evitare di scambiare gli asciugamani con i componenti della famiglia per non estendere l’infezione ad altri. Raccomando poi di lavarsi spesso e bene, di tenere asciutta la parte interessata dall’infezione in modo che sudore e umidità non portino altri batteri rallentando la guarigione. L’esposizione all’aria non è controindicata, ma suggerisco di evitare sabbia, polvere e sole, per non peggiorare la situazione.

Facebook Comments

Dermatologo Plastico a Milano - Fondatore e Direttore Istituto Dermoclinico Vita Cutis

VEDI ANCHE: