Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito dermoclinico.com
  1. Home
  2. /
  3. Cura del Corpo
  4. /
  5. Depilazione
  6. /
  7. Quali sono i rischi...
READING

Quali sono i rischi per la pelle della ceretta fai...

Quali sono i rischi per la pelle della ceretta fai da te e come prevenirli

Tra i nuovi trend estetici in aumento a causa della pandemia, c’è la crescita della depilazione fai da te. Molte pazienti mi hanno scritto per ottenere consigli su come cercare di emulare anche a casa una corretta e sicura depilazione per la pelle. Tra i metodi preferiti, c’è sicuramente, la ceretta perché più duratura, ma allo stesso tempo presenta un effetto collaterale non indifferente: il dolore. In un’intervista con Malvina Berti di Donna Moderna, abbiamo condiviso quali accorgimenti seguire a casa per evitare di incappare nei rischi della ceretta e depilazione fai da te.

Quando programmare la tua ceretta?

L’attività del bulbo pilifero può essere influenzata anche dai cambi ormonali. Il consiglio è quindi di programmare la ceretta fai da te, verificando anche le fasi del ciclo. Quando si esegue la depilazione durante il mestruo, la ricrescita del pelo è rallentata e quindi la depilazione sarà più durevole nel tempo. Al contrario pochi giorni prima del ciclo mestruale, l’organismo è in fermento e la percezione del dolore potrebbe essere più accentuata.

Come preparare la pelle alla ceretta?

Quali sono i rischi della ceretta fai da te e come possiamo prevernirliPer limitare la comparsa di rischi per la pelle a causa della ceretta è importante giocare in anticipo preparando la cute alla depilazione. L’ideale è cercare di ammorbidire e idratare la pelle prima di procedere con qualsiasi tipo di depilazione. Qualche giorno prima della depilazione è possibile eseguire uno scrub meccanico. Non serve nessun tipo di prodotto specifico, se si desidera si può scegliere qualche gommage in farmacia, ma l’ideale è affidarsi a un panno di cotone, da passare sotto la doccia un paio di giorni prima della ceretta. In questo modo si pulisce la pelle più a fondo e delicatamente grazie alla microesfoliazione che esercita questa fibra naturale. Una pratica beauty semplice e pratica ideale per chi è alla ricerca di un esfoliante naturale.

Se la pelle è più resistente è possibile passare il panno in cotone anche poco prima della ceretta in senso contrario rispetto alla crescita del pelo, di modo da farlo uscire in maniera più evidente dalla pelle. Quando la pelle è pulita in maniera più profonda e non presenta cellule morte in superficie, la cera utilizzata per la depilazione aderirà in maniera più sicura sulla cute abbracciando il pelo alla radice e limitando la ripetizione dello strappo nello stesso punto. Questo è fondamentale per prevenire alcuni rischi per la pelle che derivano dalla ceretta quando si insiste su una zona localizzata.

Ceretta fai da te all’inguine: quanto è sicura?

La zona bikini è più delicata e sensibile anche a causa degli sfregamenti dei vestiti. Il consiglio generale in questo caso è di rivolgersi sempre a mani esperte e se possibile evitare e/o limitare la ceretta fai da te all’inguine. Se invece si ha esperienza è possibile procedere con la depilazione, e una volta terminata,  per prevenire la comparsa di piccoli brufoli in zona inguine è possibile passare sulla cute uno prodotto non alcolico in grado di tenere alla larga i batteri.

Anche per la ceretta sul viso, trattandosi di una zona più sensibile il consiglio è quello di prestare attenzione durante la depilazione e preparare la pelle con una corretta detersione del viso affidandosi a un latte detergente più delicato ed emolliente e con fospidina che promuove un’azione rigenerante e antiaging.

Rischi per la pelle post ceretta

Se dovessero rimanere alcuni residui di cera sulla pelle, è importante non accanirsi e sfregare con una spugna o asciugamano per rimuoverli. La maggior parte delle cere per depilazione è costituita da formulazioni liposolubili, che si sciolgono con i grassi, perciò è possibile rimuovere l’eccesso di ceretta con un batuffolo o panno di cotone imbevuto in un goccio di olio di oliva. Dopo la ceretta è importante applicare una crema idratante e rigenerante con Fospidina in grado di ricompattare il film idrolipidico e rispettarlo. Fondamentale è non esporsi al sole, soprattutto se si esegue una ceretta sul viso, i rischi, di un’esposizione solare troppo ravvicinata, possono tradursi in macchie cutanee. Quando invece dopo la ceretta si manifesta frequentemente la follicolite o dei piccoli brufoli è importante rivolgersi al dermatologo per maggiori verifiche.

Leggi l’intervista completa su Donna Moderna 

 

 

Facebook Comments