Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito dermoclinico.com
  1. Home
  2. /
  3. Dermatologia
  4. /
  5. Rosacea: come tenerla sotto...
READING

Rosacea: come tenerla sotto controllo

Rosacea: come tenerla sotto controllo

La rosacea è una malattia cronica della pelle, un disturbo infiammatorio che coinvolge soprattutto alcune zone del viso e che per certi aspetti assomiglia all’acne. È dovuta a un’elevata concentrazione di ghiandole sebacee a livello di guance, mento, naso e parte centrale della fronte.

Il sintomo più caratteristico è l’arrossamento della pelle associato a senso di calore e bruciore, continuo o saltuario, più evidente in caso di sbalzi di temperatura. Inoltre, possono verificarsi anche dilatazioni dei capillari del volto, rilievi della cute rossi e turgidi, e brufoli con la punta gialla del tutto simili ai foruncoli dell’acne.

In genere, la malattia interessa maggiormente il sesso femminile, mentre le forme più serie sono a carico del sesso maschile.
Predisposizione familiare, disturbi della circolazione del sangue, infezioni, stress, ansia ed esposizione al sole sono tra le cause più frequenti di comparsa del disturbo.

Come tenerla sotto controllo
Poiché la rosacea è una malattia cronica, è difficile debellarla definitivamente. Tuttavia, ci sono metodi che possono tenerla sotto controllo, come i farmaci da applicare un paio di volte al giorno sulla pelle sotto forma di creme o di gel. I più indicati sono gli antibiotici e gli antimicrobici (in particolare il metronidazolo); anche l’acido azelaico può dare ottimi risultati.

Nei casi più seri sono necessari farmaci da prendere per bocca per molto tempo (antibiotici e metronidazolo), associandoli anche a un trattamento laser, per eliminare le teleangectasie o i capillari dilatati. Grazie al calore, infatti, il raggio laser è in grado di chiudere i capillari dilatati.

Come comportarsi
Per evitare la comparsa della rosacea si possono seguire alcuni semplici accorgimenti:
evitare il più possibile i fattori che possono scatenare la malattia, come temperature elevate, esposizione al sole, stress emotivi, consumo di bevande alcoliche e cibo piccante.
Trattare la pelle ogni giorno con cura: per la corretta pulizia, usare piccole quantità di detergenti leggeri, non particolarmente ricchi di principi attivi e non schiumogeni, diluendoli in acqua tiepida. In caso di irritazione, ricorrere a prodotti lenitivi e antinfiammatori che non contengano cortisone.

Evitare trucchi con alcol, mentolo, fragranze e sostanze grasse, per non irritare la pelle. Eliminare ogni traccia di trucco, pulendola bene con latte detergente e sciacquando il viso con abbondante acqua corrente tiepida.

Per asciugarsi, usare un asciugamano morbido e pulito, picchiettandolo in maniera delicata il viso, per non peggiorare ulteriormente il problema.

D’estate, limitare l’esposizione al sole e proteggere sempre la pelle con prodotti a schermo totale, meglio se consigliati dal dermatologo, perché alcuni sostanze possono facilitare la comparsa di arrossamenti.

Facebook Comments

VEDI ANCHE: