Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito dermoclinico.com
  1. Home
  2. /
  3. SkinTips
  4. /
  5. Vitamina K e occhiaie:...
READING

Vitamina K e occhiaie: qual è il legame?

Vitamina K e occhiaie: qual è il legame?

La vitamina K e il suo ruolo contro la formazione di occhiaieUn aiuto straordinario per attenuare le occhiaie arriva dalla vitamina K. Scopriamo insieme perché questa vitamina è utile nel trattamento di questo inestetismo che colpisce molte donne e uomini e perché puoi inserire nella cura quotidiana della pelle creme con vitamina K per il contorno occhi.

L’azione della vitamina K

Questa vitamina è utile per prevenire le occhiaie perché è coinvolta nei processi di coagulazione del sangue. Nell’uomo adulto è difficile riscontrarne una carenza, ma nel caso in cui i livelli di questa vitamina non siano sufficienti, è facile contrarre difficoltà epatiche. In questo caso sono consigliati integratori con vitamina K, che aiutano l’organismo dall’interno rilasciando eccipienti a livello sistemico che risultano più efficaci in caso di carenza di vitamina K. Molto comune anche tra i bambini appena nati è presentare un’insufficienza di questa vitamina, che può però essere risolta velocemente con un trattamento per bocca sempre tramite integratori a base di vitamina K o alimenti ricchi di questa sostanza.

La vitamina K: dove si trova?

Le verdure con foglia verde sono ricche di vitamina K.Forse non lo sapevi, ma esistono molti alimenti con vitamina K che porti a tavola tutti i giorni. Tra le verdure con vitamina K,contenuta in alta concentrazione ci sono quelle a foglia verde come spinaci, broccoli, cime di rapa, lattuga e cavolini di Bruxelles. Preferibilmente è meglio consumarle crude o leggermente scottate in modo da conservarne tutti i benefici. Per chi fa fatica ad assumere molte verdure, il consiglio è di utilizzarle per preparare centrifughe o frullati e consumarli come spuntino o snack pomeridiano.

Le creme con vitamina K per il contorno occhi

Il microcircolo del contorno occhi è caratterizzato da capillari e vasi sanguigni piccoli e sottili. L’invecchiamento cutaneo e abitudini sbagliate, come mancanza di sonno o utilizzo di prodotti cosmetici aggressivi, possono generare un affaticamento della circolazione del contorno occhi, che si traduce nella comparsa delle prime occhiaie. Questi cerchi scuri sono causati da pareti dei capillari deboli che permettono il ristagno della circolazione e il deposito degli ioni del ferro, i veri responsabili del colore brunastro.

Aiutando la coagulazione del sangue, la vitamina K risulta allora l’alleato ideale in caso di occhiaie, perché migliora il microcircolo e fortifica le pareti dei vasi sanguigni, in questo modo possiamo garantire il corretto funzionamento della circolazione sanguigna anche a livello capillare. Le creme con vitamina K per il contorno occhi non sono così facili da trovare in commercio, ma puoi acquistarle in farmacia su consiglio del tuo medico o dermatologo di fiducia. Ovviamente è importante associare come abbiamo anticipato cibi ricchi di vitamina K e un numero corretto di ore di sonno.  In alternativa alle creme con vitamina K, puoi scegliere un contorno occhi con vitamina C e in particolare esperidina, un flavonoide estratto dagli agrumi che aiuta a prevenire e migliorare occhiaie e borse.

Quali sono gli altri rimedi naturali per le occhiaie?

Può risultare utile inserire nell’alimentazione quotidiana alcuni cibi in grado di favorire la microcircolazione. È il caso dei frutti di bosco. Mirtilli, more, ribes e lamponi sono infatti ricchi di bioflavonoidi, sostanze che coadiuvano il corretto funzionamento dei vasi sanguigni. Inoltre suggerisco di consumare regolarmente alimenti contenenti vitamina C, come i kiwi, gli agrumi, i peperoni, i pomodori e gli asparagi.

Leggi l’intervista su Di Più

Facebook Comments

VEDI ANCHE: