Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito dermoclinico.com
  1. Home
  2. /
  3. Interviste
  4. /
  5. PER NON SENTIRVI GONFI...
READING

PER NON SENTIRVI GONFI MANGIATE IL MELONE

PER NON SENTIRVI GONFI MANGIATE IL MELONE

Proprio in questo periodo, a causa dell’aumento delle temperature ma anche della vita sedentaria e di una alimentazione troppo ricca di calorie, capita di sentirsi gonfi e “pesanti” soprattutto su gambe, fianchi, pancia e glutei. E’ tutta colpa della ritenzione idrica, cioè dei liquidi in eccesso che i grassi trattengono sotto la pelle, e della cattiva circolazione. Ma per sgonfiarsi basta seguire alcuni semplici accorgimenti, come bere due litri di acqua al giorno, limitare molto il sale in cucina, inserire nella dieta melone, ananas, mela, frutti di bosco, ma anche zucchine, ravanelli, finocchio e pomodori. Inoltre suggerisco di fare i fanghi, che si trovano facilmente anche al supermercato, un paio di volte la settimana.” Questi sono i consigli di un grande medico, il professor Antonino Di Pietro, dermatologo di fama internazionale, presidente dell’ISPLAD, la Società di dermatologia plastica e oncologica, autore del libro Per la tua pelle edito da Sperling & Kupfer. Ci siamo rivolti a lui per sapere come evitare di sentirci “pesanti” e gonfi e gli chiediamo subito: “Perché per essere più snelli e “asciutti” bisogna limitare il sale e bere due litri di acqua al giorno?”. “E’ semplice”, risponde il professor Di Pietro “perché il sale trattiene l’acqua che, oltre a gonfiare, dà poi origine ai cuscinetti adiposi. Ricordiamoci che al nostro corpo sono necessari non più di sette grammi al giorno di sale, invece normalmente ne consumiamo di più mangiando cose molto salate. Quindi suggerisco di abituarsi lentamente a usarne non più di un pizzico al giorno. Due litri di acqua al giorno, invece, diluiscono il sale presente nei tessuti e depurano il corpo. Inoltre suggerisco di abituarsi lentamente a usarne non più di un pizzico al giorno. Due litri di acqua al giorno, invece, diluiscono il sale presente nei tessuti e depurano il corpo. Inoltre suggerisco di inserire nella dieta melone, ananas, mele e frutti di bosco, zucchine, ravanelli, finocchi e pomodori”.

Anche fare i fanghi è utile

“Perché?” Gli chiediamo. “Perché melone, ananas e mele hanno una azione diuretica” risponde Di Pietro. “I frutti di bosco, come ribes, mirtilli e more, mantengono elastici i vasi sanguigni mentre zucchine e ravanelli contengono il potassio, che restituisce tono alla muscolatura, e finocchio e pomodoro sono ricchi di vitamina A e C, che riparano e rinnovano le cellule della pelle. Chi non ama questi alimenti può assumere le stesse sostanze con gli integratori, dopo avere consultato il proprio medico. Inoltre è molto utile per sgonfiarsi fare in casa i fanghi, cioè preparati a base di alghe e sali minerali. Le alghe, infatti, sono ricche di sali di iodio che chiamano l’acqua dai tessuti in superficie e, quindi, permettono di sgonfiarsi. Consiglio di applicare i fanghi un paio di volte alla settimana, per un mese circa. Basta stendere una dose abbondante di prodotto, coprire con la pellicola trasparente, indossare i normali vestiti e, dopo quaranta minuti, fare una doccia per togliere il fango”.

Facebook Comments

VEDI ANCHE: