Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito www.istitutodermoclinico.it
READING

I cibi per l’abbronzatura perfetta

I cibi per l’abbronzatura perfetta

albicocche abbronzaturaIl prof. Antonino Di Pietro, dermatologo a Milano, svela i segreti per avere una pelle fresca come quella delle celebrità. Scopriamoli insieme.

Quali alimenti fanno bene all’abbronzatura?

Un’abbronzatura che risulti sana e duratura va anticipata anche a tavola. Per farlo, è opportuno individuare alcuni alimenti abbronzanti e amici dei melanociti, le cellule che si occupano della produzione di melanina; quella sostanza che rende la pelle più scura con il sole. Porta in tavola, meloni, pomodori, albicocche, pesche e carote, perché sono cibi ricchi di betacarotene, una sostanza che forma una barriera contro gli effetti nocivi dei raggi solari e che al tempo stesso dona alla tintarella toni ambrati. Inoltre questi cibi per abbronzatura contengono vitamine A. E e C, dall’effetto antiossidante e in grado di proteggere la pelle dalla disidratazione provocata dai sole. Importante non trascurare nutrienti importanti, come le proteine presenti in carni bianche, pesce e latticini, che preservano il tono e l’elasticità della pelle.

Il tipo di cottura incide sull’effetto “abbronzante” dei cibi?

È improprio dire che la cottura alteri gli effetti dei cibi abbronzanti sulla pelle. Semplicemente frutta e verdura consumate crude, mantengono più alte percentuali di oligoelementi, vitamine e altre proprietà benefiche. Questo non vuol dire che in estate bisogna rinunciare alla cottura di frutta e verdura, ma è consigliato il consumo di alimenti cotti al vapore o bolliti. Un esempio di pasto ideale per favorire l’abbronzatura perfetta può essere un’insalatona di questo tipo:

  • lattuga o valeriana
  • peperoni crudi gialli
  • pomodori freschi
  • cipolla rossa di tropea cruda
  • una manciata di mandorle
  • salmone o sgombro

In alternativa puoi aggiungere anche dell’avocado, per una versione vegetariana al posto del pesce. Per il condimento utilizza un filo d’olio d’oliva e al posto del sale aromatizzata con alcune erbe o spezie. Salmone e sgombro o pesce azzurro sono ottimi alimenti per l’abbronzatura perché contengono omega 3, degli acidi grassi “buoni” che garantiscono idratazione profonda alla pelle, prevenendo irritazioni o scottature. Mentre mandorle, noci, pinoli e nocciole come l’olio d’oliva, sono ricchi di vitamina E, una sostanza dall’azione antiossidante, che aiuta ad eliminare i radicali liberi, sostanze che accelerano l’invecchiamento cutaneo e che la pelle produce in maggiore quantità quando passa molto tempo esposta ai raggi UV.

Nella dieta per l’abbronzatura perfetta, ci sono regole da seguire anche per il bere?

Una dieta per l’abbronzatura perfetta che si rispetti, prevede molta idratazione. Per prima cosa, fondamentale osservare il consumo di almeno 2 litri di acqua al giorno. Poi via libera anche a centrifugati e frullati di frutta, ma esclusivamente prodotti da te e dalla scelta di cibi abbronzanti. Le centrifughe e i frullati del bar, possono contenere zuccheri aggiunti, che causano disidratazione alla pelle. Un esempio di spuntino o merenda estiva, è un frullato di albicocche per un’abbronzatura più omogenea e compatta. Oppure per un’azione rinfrescante, si può scegliere del tè freddo con menta fresca e qualche piccola fetta di melone fresco. Attenzione invece all’eccessivo consumo di alcolici e bibite gasate, la percentuali di zuccheri all’interno si trasforma in grasso e disidrata la pelle che in estate è più esposta al sole. Si attivano quindi con un’azione contraria rispetto ai cibi abbronzanti che hai scelto con cura.

La pelle va nutrita anche dall’esterno

A supporto dei cibi abbronzanti è importante associare una crema dopo sole, da applicare dopo la doccia e al rientro dalla spiaggia. L’importanza della crema doposole si traduce in un’abbronzatura più uniforme e duratura. La miglior crema doposole contiene estratti di aloe, burro di karitè o fosfolipidi e glucosamina, dall’azione rigenerante e restitutiva. Importante per le pelli più sensibili trovare una crema solare con attivi decongestionanti e lenitiva. Lasciati consigliare dal tuo farmacista o dermatologo per individuare la crema dopo sole più adatta alle tue esigenze dermatologiche.

Facebook Comments

Dermatologo Plastico a Milano - Fondatore e Direttore Istituto Dermoclinico Vita Cutis

VEDI ANCHE: