READING

Radicali liberi, antagonisti da combattere. Come f...

Radicali liberi, antagonisti da combattere. Come fare?

Combattere i radicali liberi

I radicali liberi sono entità molecolari che si formano in maniera naturale all’interno delle cellule, nel corso della normale attività metabolica dell’organismo. Quando, però, si presentano in quantità eccessiva danno luogo al cosiddetto stress ossidativo, un processo causato dalla rottura dell’equilibrio fisiologico, che porta a un deterioramento cellulare graduale, dal quale scaturisce a sua volta un invecchiamento precoce.

Le cause

Sono diverse le cause che possono scatenare la sovrapproduzione di radicali liberi, tra le quali vanno ricordate:

    • la presenza di patologie;
    • gli sforzi compiuti dal corpo;
    • stili di vita non corretti.

I rimedi naturali

Fortunatamente, questi nemici invisibili della salute possono essere contrastati attuando una serie di semplici accorgimenti nella quotidianità. Come prima accortezza, è necessario seguire un’alimentazione ricca di sostanze antiossidanti. Via libera, quindi, ai cibi con alti contenuti di vitamine A, C, E, e carotenoidi, tra cui kiwi, agrumi, cavolo, lattuga, spinaci, broccoli e uva. Ottimi sono anche i pomodori, grazie alla notevole presenza di licopene. Altrettanto utile risulta il pesce azzurro, perché ricco di grassi Omega 3. Come condimento, va invece preferito l’olio extra-vergine di oliva, in virtù della presenza di polifenoli e vitamina E.

Sono anche da evitare tutte quelle pessime abitudini che favoriscono i processi ossidativi. Occorre perciò eliminare il vizio del fumo nonché contrastare la sedentarietà, svolgendo attività fisica regolare con un sport o attraverso semplici camminate a passo spedito.

La protezione

La pelle va protetta dagli agenti esterni che favoriscono la produzione di radicali liberi, primi tra tutti i raggi UV e gli infrarossi. Quando ci si espone al sole, è quindi bene scegliere creme solari ad alto fattore protettivo. È inoltre fondamentale applicare i solari con una certa frequenza, in modo tale da non vanificarne la funzione.

Non bisogna infine sottovalutare l’azione delle creme che preparano la cute all’esposizione solare. Recenti studi hanno evidenziato l’utilità dei prodotti a base di fospidin, complesso costituito da fosfolipidi e glucosamina che aiuta a sintetizzare l’acido ialuronico necessario a rendere la cute più resistente anche all’esposizione solare.

Facebook Comments

VEDI ANCHE: