Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito dermoclinico.com
  1. Home
  2. /
  3. Rughe e Invecchiamento della...
  4. /
  5. Invecchiamento Cutaneo
  6. /
  7. Che cos’è la cosmetogenomica?

Che cos’è la cosmetogenomica?

Il completamento del sequenziamento del genoma umano, avvenuto a inizi anni 2000, ha segnato un traguardo indescrivibile nella storia della ricerca scientifica. Un’evoluzione straordinaria che ha coinvolto anche dermatologia e cosmesi, dando nascita a una nuova prospettiva la cosmetogenomica.

Cos’è la cosmetogenomica?

La cosmetogenomica si avvale della possibilità di studiare l’efficacia delle molecole utilizzate per i prodotti cosmetici sulla base di una valutazione genetica preliminare, in grado di definire in maniera sempre più mirata quali siano i prodotti più efficaci per avere il massimo risultato sul paziente. Un passo verso la medicina personalizzata, in grado di rispondere specificatamente alle esigenze dermatologiche (ma non solo) di un paziente in quel preciso momento, determinato da età o altri fattori ambientali.

La cosmetogenomica applicata all’invecchiamento cutaneo

Dato che i processi di invecchiamento della pelle sono determinati dal patrimonio genetico individuale, la cosmetogenomica studia in maniera approfondita le modificazioni genetiche stesse della pelle sottoposta ad una qualsiasi fonte di stress. Ma come si attivano queste modificazioni? Il DNA si attiva a causa di fattori esterni o interni, in RNA messaggero per dare una risposta specifica e la sintesi  di una determinata proteina. L’obiettivo della  cosmetogenomica è intercettare questi messaggi cellulari e comprendere come si modificano nel corso del tempo e quali proteine vengono prescelte piuttosto di altre nei processi di riparazione e rigenerazione cutanea. E’ infatti scientificamente dimostrato che con l’avanzare dell’età, l’attività genomica cali lentamente, diminuendo nella produzione di determinate proteine che possono determinare, ad esempio, bellezza, compatezza, luminosità ed elasticità cutanea.

Cosmetica del futuro o realtà?

La cosmetogenomica, tuttavia, ha ancora necessità di perfezionarsi, ma se l’avanzare delle tecnologie confermerà la sicurezza e precisione di questa nuova pratica, forse si potrà cominciare a pensare di tradurla su larga scala. Questo semplificherebbe anche il lavoro di noi, dermatologi, saremmo in grado di determinare e prevenire patologie cutanee e prescrivere diagnosi corrette al 100% riducendo la soglia di errore al minimo.

Cosmetogenomica: gli attivi precursori

Se siamo ancora lontani alla messa in pratica della cosmetogenomica, oggi possiamo comunque trovare dermocosmetici che si avvalgono di complessi dermatologici molto efficaci e performanti in termini di rigenerazione e riparazione cutanea. Un esempio, made in italy, arriva dal complesso Fospidina, attivato da fosfolipidi e glucosamina. Dove risiede l’evoluzione, in questo attivo dal colore paglierino? Dall’estrema versatilità dei fosfolipidi, molecole costituenti l’epidermide che riescono ad essere tollerate anche dalle pelli più sensibili. I fosfolipidi sono estratti dall soia e sono in grado di farsi strada tra gli strati più profondi dell’epidermide. Ma non finisce qui, queste sostanze, essendo così biocompatibili con le membrane cellulari, si prestano ad essere anche dei preziosi veicolatori degli altri attivi selezionati, come ad esempio la glucosamina (precursore dell’acido ialuronico).

Perché scegliere la glucosamina, quando conosciamo le proprietà affermate e idratanti dell’acido ialuronico? Essendo un precursore, la glucosamina, ha una struttura più piccola rispetto all’acido ialuronico e questo le permette di essere meglio assorbita dalla cute, arrivando fino al derma. Questo si traduce in un’idratazione più profonda e duratura rispetto al potere dell’acido ialuronico. L’efficacia del complesso Fospidina è stata dimostrata da diversi studi scientifici che identificano le potenzialità di questo attivo anche nel miglioramento di macchie e cicatrici e nel  garantire risultati antietà ugualmente efficaci sia per pelli più giovani che per quelle più mature.

Facebook Comments

VEDI ANCHE: