Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito dermoclinico.com
  1. Home
  2. /
  3. Dermatologia
  4. /
  5. Tumori
  6. /
  7. In aumento i casi...
READING

In aumento i casi di tumore da sesso orale

In aumento i casi di tumore da sesso orale

Anche in Italia i tumori del cavo orale sono in aumento e non da oggi, dopo le parole di Michael Douglas che ha rivelato che il suo cancro alla gola è stato causato dal Papillomavirus umano (Hpv) contratto attraverso il sesso orale.

La relazione tra papillomavirus e sesso orale è da tempo documentata, non è quindi una novità, così come il fatto che si ‘annidi’ nella vagina e sul pene. Secondo un recente studio, nelle coppie in cui c’è un componente positivo all’Hpv e che praticano rapporti oro-genitali, il 25% presenta una positività al papillomavirus proprio nel cavo orale. Inoltre le donne sono più spesso positive rispetto all’uomo ciò vuol dire che vengono contagiate più facilmente.

Lo studio osservazionale è stato condotto su 50 coppie tra i 30 e i 40 anni in età fertile e con uno dei componenti portatore di Hpv. Il papillomavirus è ben più noto per essere causa del tumore alla cervice, ma può anche essere causa di infertilità. L’infezione da papilloma virus viene più comunemente definita condilomatosi e, in gergo popolare “creste di gallo”.

L’aspetto dei condilomi è quello di piccole escrescenze grandi da una capocchia di spillo a una di fiammifero. Hanno una superficie ruvida e consistente e sono molto contagiosi, perché formati da miliardi di virus che possono con facilità passare da partner a partner per semplice contatto e sfregamento.

La protezione, con l’uso del preservativo, è consigliata quindi in tutti i casi di rapporti sessuali, anche orali, soprattutto se occasionali. La cura migliore è l’eliminazione fisica delle escrescenze mediante laser o dia termocoagulazione.

Facebook Comments

VEDI ANCHE: