Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito www.istitutodermoclinico.it
READING

Smagliature di vecchia data: i trattamenti per att...

Smagliature di vecchia data: i trattamenti per attenuarle

Smagliature di vecchia data: consulto online del migliore dermatologo a Milano all'Istituto Dermoclinico Vita Cutis Plinio
Smagliature di vecchia data: come attenuarle?

Ho alcune smagliature di vecchia data. So che non si possono cancellare ma mi piacerebbe attenuarle il più possibile. Quali trattamenti mi consiglia?
Simona

Uno dei trattamenti più utili per attenuare le smagliature datate, definite in termini medici “cicatriziali”, è la biostimolazione con acido ialuronico. La terapia consiste in microiniezioni di questa sostanza naturale che, penetrando nei tessuti, favorisce la produzione di elastina e di collagene. In questo modo si riesce a migliorare la tonicità della pelle e a favorire l’idratazione in profondità. Sulle smagliature si può anche intervenire con il laser frazionato o con la fotobiostimolazione led, una terapia basata sull’uso di particolari lampade che emettono luci monocromatiche in grado di stimolare l’attività delle cellule della pelle.


Guerra alle smagliature


La dieta per capelli sani e lucenti

È vero che per avere capelli sani e lucenti è importante curare anche l’alimentazione?
Antonella

Sì, anche l’alimentazione gioca un ruolo di primaria importanza per avere una chioma in salute. Perciò consiglio, per esempio, di non fare mancare mai nella propria dieta le vitamine, in particolare quelle del gruppo B, poiché sono capaci di regolarizzare la produzione di sebo e di stimolare la crescita dei capelli. Questo tipo di vitamine è reperibile consumando alimenti come piselli, yogurt e cereali integrali. Ma, accanto alle vitamine, altrettanto importanti per la bellezza dei capelli sono i minerali, come ferro, zinco, rame, selenio e manganese. Il ferro si trova nella carne e nei legumi; lo zinco nelle ostriche e nella carne di manzo; il rame nel fegato, nelle arance e nelle aragoste; il selenio nel pollame, nelle uova e nei cereali; il manganese nelle castagne, nel pane integrale e nell’avocado. Se questi cibi non sono graditi o se non si riesce ad assimilare queste sostanze con la sola alimentazione, suggerisco di ricorrere agli integratori, chiedendo però sempre consiglio al proprio dermatologo.

Migliore crema per le mani: le caratteristiche

Vorrei sapere da lei quali caratteristiche deve avere una buona crema per le mani.
Nicoletta

La crema per le mani deve essere scelta con la stessa attenzione che si ha quando si acquista una crema per il viso. Un prodotto efficace deve contenere principi attivi profondamente idratanti, ricompattanti e antiossidanti. Inoltre deve essere in grado di prevenire inestetismi come macchie e rughe. Le formulazioni più utili sono a base di sostanze come i fosfolipidi, la glucosamina, l’acido ialuronico e la fospidina. Per ottenere il massimo dei risultati, suggerisco di applicare la crema due volte al giorno, la mattina e la sera prima di andare a dormire, effettuando un lungo massaggio in modo da favorire la circolazione e garantire al tempo stesso alla pelle nutrimento e corretta ossigenazione.

Smagliature di vecchia data: consulto online del migliore dermatologo a Milano all'Istituto Dermoclinico Vita Cutis Plinio

Facebook Comments

VEDI ANCHE: