Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito www.istitutodermoclinico.it
READING

Mughetto: fattori di rischio, sintomi, cura

Mughetto: fattori di rischio, sintomi, cura

Mughetto: i migliori consigli del Dermatologo Antonino Di Pietro dell'Istituto Dermoclinico Vita Cutis di Milano
Il Mughetto è un’infezione provocata dal fungo Candida albicans che interessa il palato, la lingua e le guance, colpendo le persone con scarse difese immunitarie, in particolar modo i neonati e gli anziani.

Il Mughetto nei neonati

Nei più piccoli, il Mughetto compare generalmente subito dopo la nascita. Il momento più a rischio è quello dell’allattamento. La durata varia da piccolo a piccolo e in base all’efficacia del trattamento: generalmente si manifesta per pochi giorni per poi scomparire, ma se non si interviene con prontezza può prolungarsi fino a diventare fastidioso per il neonato.

I fattori di rischio negli adulti

La comparsa del Mughetto negli adulti può essere favorita da alcuni fattori di rischio. I trattamenti antibiotici, per esempio, possono rappresentarne una causa scatenante poiché riducono la flora batterica che tiene sotto controllo la diffusione della Candida albicans.


Bambini e genitori: il contatto “pelle a pelle” fa bene


Ulteriori fattori di rischio sono rappresentati dal fumo, dall’uso di protesi dentarie, dalla secchezza delle fauci e dalla presenza di diabete.

I sintomi

Nella sua fase iniziale il Mughetto si manifesta con un arrossamento diffuso per tramutarsi successivamente in macchie biancastre simili a grumi di latte, al di sotto delle quali si celano piccole ferite della mucosa orale.

L’infezione determina una sensazione di secchezza, un fastidio in bocca e può provocare difficoltà di masticazione. In alcuni soggetti può causare dolore intenso e quando di estende all’esofago e alla gola, il paziente può presentare problemi di deglutizione.

La cura

Il trattamento del Mughetto varia in base all’entità dell’infezione. Nelle forme più lievi si può intervenire con appositi colluttori o con un semplice rimedio naturale, passando una garza imbevuta di una soluzione di acqua e bicarbonato sulle pareti interne della bocca, sulle gengive e sulla lingua, per due volte al giorno.

Da un punto di vista farmacologico il Mughetto si cura con antimicotici, applicandone una piccola dose all’interno della bocca con una garza sterile, 2-3 volte al giorno fino a totale scomparsa delle placche biancastre.

Mughetto: consulto online del migliore dermatologo a Milano all'Istituto Dermoclinico Vita Cutis Plinio

Facebook Comments

VEDI ANCHE: