Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito www.istitutodermoclinico.it

Capelli in autunno

Caduta dei capelli: i migliori consigli del Dermatologo Antonino Di Pietro dell'Istituto Dermoclinico Vita Cutis di Milano

Capelli in autunno: se in questo periodo se ne perdono più del solito, non c’è da allarmarsi. È un fenomeno fisiologico. Ma, se persiste, può essere la spia di una dieta sbilanciata o di eccessivo stress

Normalmente se ne perdono tra i 50 e 100 al giorno, per lasciare spazio ai capelli nuovi. In autunno, però, può verificarsi una perdita più intensa del solito che si prolunga per qualche settimana. Si tratta di un fenomeno che non deve destare particolari preoccupazione a meno che la quantità sia davvero eccessiva. Si può comunque limitare seguendo i preziosi consigli del professor Antonino Di Pietro, dermatologe a Milano e direttore dell’Istituto Dermoclinico Vita Cutis.

Capelli in autunno: il ruolo dell’alimentazione

Nutrirsi nel modo giusto è di primaria importanza per una capigliatura sana e robusta. Largo spazio deve essere dato a frutta e verdura fresche, preziose fonti di vitamine, minerali e antiossidanti, che vanno consumate quotidianamente. Tra le vitamine più importanti c’è la B, la cui mancanza è tra le prime cause di caduta, poiché stimola la crescita dei capelli, oltre a combattere l’eccesso di sebo. La si può reperire mangiando cereali integrali, pesce grasso (come salmone, aringa e sgombro), piselli e yogurt.


Strategie anticaduta (di capelli)


La vitamina A, invece, presente in carote, fegato e patate dolci, rinforza il fusto. Infine, la vitamina C di cui sono ricchi agrumi, kiwi e peperonl, favorisce la crescita, mentre la vitamina E, che si trova in cereali, riso integrale, olio di oliva, mandorle e noci regola la produzione di sebo. Per la salute della chioma sono importanti anche i sali minerali: il ferro, presente nella carne, e il rame, dl cui è ricco il fegato. Lo zinco è assimilabile consumando carne di manzo e pane bianco. Il selenio è reperibile attraverso cereali, uova e pollame e, infine, il manganese, disponibile in pane integrale e avocado.

A causare la perdita dei capelli può essere anche una dieta sbilanciata. Se l’alimentazione è povera di proteine che formano il fusto del capello, questo si indebolisce, diventa secco, opaca, sottile e facile a spezzarsi, fino a cadere. Importante, quindi, è adottare una sana dieta mediterranea, ricca di tutti princlpl nutritivi fondamentali, compresi cereali, carboidrati e legumi, oltre a frutta e verdura. È utile anche bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno, lontano dai pasti, come assumere cure con complessi vitaminici.

Se malgrado una dieta adeguata i capelli cadono comunque in maniera troppo abbondante, è necessario rivolgersi ad un dermatologo che, in seguito a una visita e a esami specifici, potrà accertare l’eventuale presenza dl un disturbo.

Nemico nervosismo

Ansia e stress possono ripercuotersi sui capelli a causa dl modificazioni ormonali. Tra gli ormoni prodotti in condizioni di stress ci sono quelli surrenalici, che riducono la vita media del capello. Contro la perdita provocata dallo stress possono essere efficaci lozioni di minoxidil in concentrazioni dall’ 1,5 al 5 per cento e di acido retinoico, perché entrambi agiscono sul metabolismo delle cellule. Nei casi più seri si può ricorrere anche a farmaci contro l’ansia prescritti dal medico.

Consigli preziosi

Evita di spazzolare o pettinare i capelli quando sono ancora bagnati, poiché risultano più suscettibili alla trazione e perciò più facili da spezzare

Elimina quanta più acqua possibile prima dell’asciugatura con il phon, tamponando con un asiugamano

In fase di asciugatura, mantieni il phon a distanza dalla testa e a temperatura bassa, facendo una pausa di qualche minuto di tanto in tanto per consentire alle cuticole dei capelli di raffreddarsi

Per favorire la salute della capigliatura massaggia regolarmente il cuoio capelluto: si tratta di un’azione efficace che contribuisce ad attivare la circolazione, prevenedo il diradamento.

di Achille Perego

Caduta dei capelli: consulto online del migliore dermatologo a Milano all'Istituto Dermoclinico Vita Cutis Plinio

Facebook Comments