Vitamina C

Silhouette Donna

Nella spremuta di arancia mattutina e nel trattamento booster quotidiano, per una potente cura ricostituente che aiuta la pelle ad affrontare meglio l’inverno

Termometro in picchiata, inquinamento alle stelle, stress a gogò. La pelle soffre adesso, più che in altri momenti dell’anno e ha bisogno di supporto extra. In aiuto arriva la vitamina C, potente antiossidante che rinforza le difese cutanee e preserva la luminosità e la freschezza del viso. “Per trarne massimo vantaggio la miglior strategia è assumerla sia per via esterna, scegliendo cosmetici che la contengono come ingrediente base, sia dall’interno consumando con regolarità i frutti invernali che ne sono ricchi come gli agrumi”, spiega Antonino Di Pietro, dermatologo presidente di Isplad e direttore dell’Istituto Vita Cutis di Milano.

Scudo anti radicali liberi
La prima potenazione azione della vitamina C? “Quella antiossidante che protegge la pelle dall’aggressione dai radicali liberi, tossine capaci di invecchiarla prima del tempo e che in inverno, soprattutto per via degli alti tassi di inquinamento, vengono prodotte in quantità molto elevata”, spiega Di Pietro. La vitamina C, oltre ad agire da sola contro queste molecole tossiche per la pelle e per l’organismo, potenzia l’azione antiossidante di altri principi attivi come la vitamina E e l’acido ferulico: la loro associazione risulta particolarmente efficace nel contrastare i sengi visibili del tempo sul viso.

Un’azione di stimolo
L’azione anti-età della vitamina C non si limita al suo effetto antiossidante. “Questa vitamina è in grado di stimolare la produzione di elastina e collagene, le fibre che danno sostegno all’epidermide e che contribuiscono a mantenerla elastica e compatta prevenendo la formazione di rughe e cedimenti”, spiega il dermatologo. Alcune ricerche dimostrano che le donne che ne assumono di più hanno l’11% in meno di rughe in meno di quelle che non lo fanno. Oltre poi ad avere una modesta azione idratante, la vitamina C svolge una funzione di stimolo sul metabolismo e sul ricambio cellulare: aiuta quindi la pelle nel suo processo di rinnovamento profondo e superficiale in mod che si presenti vitale e luminosa.

Più luce all’incarnato
Un incarnato luminoso e vitale? Anche in questo caso la vitamina C viene in aiuto. “Innanzitutto perché regola la produzione di melanina inibendo l’azione della tirosina, l’ormone che ne stimola il rilascio, e in più perché vanta un’azione schiarente, due effetti che combinati permettono di prevenire e rendere meno evidenti le discromie cutanee” precisa Di Pietro. “Inoltre tra le proprietà della vitamina C c’è anche quella di proteggere il microcircolo evitando gli arrossamenti e le fastidiose sensazioni di calore frequenti soprattutto nella stagione fredda, nelle pelli particolarmente reattive”.

Da fuori…
Apportare un’extra di vitamina C rappresenta un sostegno prezioso per la pelle, a tutte le età, in tutte le stagioni ma soprattutto in inverno quando alzare le difese della cute è indispensabile perché superi il periodo freddo senza danni. Tante le formule cosmetiche che la contengono: dalle creme, da usare al mattino, ai sieri effetto booster, dalle lozioni che completano la detersione fino alle formulazioni più concentrate che si possono aggiungere direttamente al consueto prodotto di trattamento per renderlo ancora più efficace.

… E da dentro
Se la vitamina C fa bene applicata direttamente sulla pelle sotto forma di cosmetico, bosogna ricordare che è un toccasana anche assunto attraverso l’alimentazione. “Gli agrumi sono una fonte privilegiata di questa preziosa vitamina”, commenta DI Pietro. “Ecco perché una spremuta al giorno, di arancia, pompelmo o limone, è una valida assicurazione di bellezza e di benessere per la cute” continua l’esperto. “Senza dimenticare che ricchi di vitamina C sono anche i kiwi, i frutti rossi e molte verdure invernali come i broccoli, i cavoli e i peperoni che andrebbero quindi portati in tavola con regolarità”.
di Alberta Mascherpa

Scarica questo articolo in PDF Scarica PDF
Leggi altri articoli su: