Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito www.istitutodermoclinico.it
READING

Geloni: i rimedi naturali per proteggere le tue ma...

Geloni: i rimedi naturali per proteggere le tue mani

In inverno la pelle diventa più vulnerabile e sensibile agli agenti esterni. Gli sbalzi di temperatura sono più evidenti e invasivi rispetto all’estate e la circolazione fatica ad adeguarsi ai continui passaggi fra ambienti caldi e freddi. Inoltre la risposta del corpo al freddo si traduce in una vasocostrizione che concentra il sangue verso gli organi interni. A pagarne le conseguenze è in primis la pelle, che in questa stagione può manifestare la comparsa di geloni, specialmente su mani e piedi. Vediamo di cosa si tratta e quali sono i rimedi.

Cosa sono i geloni?

I geloni sono lesioni cutanee che si manifestano come bolle o rigonfiamenti a seguito di un’eccessiva esposizione al freddo e temperature sotto zero. Le parti del corpo più colpite sono mani, piedi, orecchie, naso, labbra. Inizialmente si generano piccoli noduli rossastri con pelle lucida, tirata, che sembra quasi umida. Successivamente iniziano ad avvertirsi sintomi come prurito, dolore e intorpidimento. Se non si interviene con tempestività, i geloni possono lacerarsi e favorire la comparsa di infezioni.

I geloni alle mani

Geloni ai mani e piedi: cosa sono e come ridurli.I geloni alle mani non si formano solo se ci si imbatte in una tormenta di neve, ma possono essere causati anche da lavori manuali che si svolgono in ambienti freddi o se si maneggia costantemente il ghiaccio. Soggetti a rischio possono essere, ad esempio i barman, costantemente sottoposti a lavorare con ghiaccio e bicchieri gelati, a volte senza la protezione di un guanto. Anche gli amanti della montagna devono stare all’erta, sciatori e alpinisti sono infatti tra i pazienti più colpiti dai geloni alle mani. Attenzione agli sbalzi di temperatura: un errore da evitare è mettere le mani gelate sotto l’acqua calda per riscaldarle; quest’azione crea infatti un shock termico alla circolazione che nei casi più semplici si traduce in geloni alle mani, ma può anche avere effetti collaterali più seri.

I geloni ai piedi

All’estremità del nostro corpo, anche i piedi sono facili vittime dei geloni. I geloni ai piedi si presentano con sintomi identici a quelli delle mani: intorpidimento, dolore, pelle arrossata e lucida che si gonfia. Si formano a seguito di lunghe camminate nella neve con scarpe non adatte o in ogni caso quando non si utilizzano calzature sufficientemente pesanti rispetto al clima rigido esterno. I geloni ai piedi possono formarsi anche quando si indossano scarpe bagnate per molto tempo, una cosa che può capitare a tutti negli spostamenti in inverno sotto la pioggia. Il primo intervento da fare in caso di geloni ai piedi è riposarsi e smettere di camminare per permettere al gonfiore di riassorbirsi.

Quali sono le cure per i geloni?

Bisogna ripararsi e ridare calore alla pelle nel minor tempo possibile, ma con i giusti tempi. Niente sbalzi di temperatura repentini, ma scaldare gradualmente con coperte le parti interessate dai geloni. Nei casi più semplici sono utili pomate antinfiammatorie, che aiutano a curare l’inestetismo in circa una settimana. Se i sintomi di geloni alle mani e ai piedi sono abbastanza estesi puoi richiedere una crema per i geloni in farmacia. Diffida però dai farmacisti che ti consigliano il Gentalyn Beta per trattare i geloni: il cortisone non aiuta a ripristinare la circolazione, azione fondamentale per attenuare geloni. La crema con cortisone sui geloni è efficace semplicemente per ridurre la sensazione di prurito. Se i geloni presentano escoriazioni è importante chiedere il consulto del medico o dermatologo su come intervenire: potrebbero infatti essere necessarie terapie antibiotiche topiche o per bocca.

Facebook Comments

Dermatologo Plastico a Milano - Fondatore e Direttore Istituto Dermoclinico Vita Cutis

VEDI ANCHE: