Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito www.istitutodermoclinico.it
READING

Come curare la pelle secca dei talloni

Come curare la pelle secca dei talloni

In genere ci preoccupiamo della cura dei piedi solo quando l’estate è alle porte e si fa il cambio della scarpiera, lasciando posto a sandali e scarpe aperte. In realtà anche questa parte del corpo ha bisogno di attenzione e trattamenti specifici. Infatti, con il cambio di stagione la pelle dura dei talloni può incentivarsi a causa dei continui sbalzi di temperatura e del clima secco che ritroviamo in ambienti riscaldati. Per essere bella dalla testa ai piedi, puoi dunque introdurre nella tua beauty routine quotidiana una crema per talloni specifica per reidratare e ammorbidire questa parte del corpo.

Perché la pelle dei talloni tende a seccarsi e screpolarsi?

La pelle dura del tallone può essere causata da diversi fattori. In questa parte del piede, la pelle è più spessa ed ha bisogno di un’idratazione costante e profonda per mantenersi morbida ed elastica. Senza una corretta idratazione, la pelle comincia un processo di disidratazione che si traduce in crepe e ragadi che oltre a causare un disagio estetico possono provocare prurito, eccessiva sensibilità e dolore. Tra le principali cause della pelle secca dei talloni possono esserci:

  1. età,
  2. problemi di circolazione,
  3. sovrappeso,
  4. psoriasi o eczemi,
  5. un’attività sportiva frequente,
  6. scarsa cura e igiene dei piedi,
  7. alcune tipologie di calzature,
  8. dermatite atopica.

Quando utilizzare la crema per pelle secca dei talloni?

Le creme secche per talloni per prevenire i calli ai piediLa stagione migliore per curare la pelle secca dei piedi è l’autunno-inverno, in quanto i prodotti per i piedi hanno tendenzialmente una texture molto corposa e nutriente, che in estate più risultare troppo ricca e incentivare un’eccessiva sudorazione. Cominciando fin da subito il trattamento con una crema per talloni screpolati, quest’estate sarà possibile sfoggiare serenamente scarpe aperte e sandali. Ottimo, in alcuni casi, può essere un vero e proprio impacco a piedi: applica la crema piedi e successivamente proteggi la pelle con dei calzini di cotone, per circa 10 minuti. È consigliata l’applicazione della crema per pelle secca dei talloni a fine giornata o prima di coricarsi, perché l’assorbimento della texture non è immediato.

Quali sono le creme da usare sui talloni screpolati?

La crema per pelle secca dei talloni deve contenere principi attivi nutrienti e idratanti. Ottime sono le creme ricche di burri vegetali come burro di karitè o burro di cocco, dalle particolari proprietà emollienti, che lasciano sulla pelle uno strato morbido e vellutato. Utile anche una crema per talloni con deltalattone e ceramidi che conferiscono alla pelle secca dei piedi un aspetto levigato e compatto, prevenendo la formazioni di crepe e nei casi peggiori, le ragadi. In farmacia puoi trovare la crema per pelle secca dei talloni con fosfolipidi e glucosamina, che nutrono in profondità gli strati dell’epidermide e aiutano a mantenere l’equilibrio dello strato idrolipidico cutaneo grazie a un’azione rigenerante. Esistono poi molti oli essenziali come quello di mandorle, menta e lavanda, che lasciano un effetto fresco e profumato sulla pelle del tallone.

Nel caso in cui il tallone soffra di gravi ispessimenti cutanei e “crepe” profonde, siamo invece in presenza di ragadi. Solitamente le ragadi si formano se il paziente soffre di dermatite atopica e in età matura. Consigliata, in questo casi, è una crema per ragadi ai talloni con olio di timo e amido di riso, che restituiscono elasticità alla pelle e idratazione anche quando la pelle risulta lacerata in profondità.

Come togliere la pelle morta dai talloni

La pelle secca dei piedi deriva spesso da una scarsa sudorazione, un inestetismo molto comune in diversi pazienti. Ecco perché in questi casi la pelle dei talloni diventa ruvida e secca. Per intervenire e prevenire l’ispessimento cutaneo, è consigliata almeno una volta alla settimana l’esfoliazione della pelle secca dei talloni con una pietra pomice. La pietra pomice va utilizzata sulla pelle umida, dopo il pediluvio o la doccia. In alternativa, quando si ha poco tempo, si possono acquistare in farmacia degli scrub per piedi già pronti, che solitamente contengono nella texture particelle di pietra pomice. Per individuare invece una crema per talloni dall’azione esfoliante, è necessario ricercare nell’INCI del prodotto acido mandelico, salicilico o glicolico che vengono combinati con estratti naturali emollienti come olio d’oliva o calendula, dalle proprietà antinfiammatorie ed elasticizzanti.

Come rimuovere la pelle morta dai talloni ottenendo una pelle liscia e levigata

Per ottenere una pelle morbida e vellutata dei piedi basta applicare, dopo l’azione esfoliante della pietra pomice, la crema per pelle secca dei talloni. Altra soluzione è effettuare un pediluvio che idrata in profondità il tessuto cutaneo, regalando una sensazione di pelle liscia e compatta. Il pediluvio con bicarbonato permette di avere un’azione antibatterica e lenitiva, per circa 15-20 minuti in acqua tiepida. Altrimenti può essere utile applicare dopo lo scrub piedi della vasellina, questa sostanza previene la formazione di ragadi, migliorando l’aspetto cutaneo con talloni soffici e idratati.

È giusto rimuovere la pelle dura sui talloni con la lametta?

Assolutamente no. Per eliminare la pelle secca dei talloni, come abbiamo anticipato, esistono appositi strumenti, come roll anti-calli, pietra pomice e trattamenti esfolianti che si possono comprare in farmacia per un trattamento a casa e fai da te. Eventualmente, si possono effettuare delle sedute di pedicure in centri estetici specializzati che possiedono gli strumenti adatti ad eliminare la pelle dura dei talloni.

Facebook Comments

Dermatologo Plastico a Milano - Fondatore e Direttore Istituto Dermoclinico Vita Cutis

VEDI ANCHE: