Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito www.istitutodermoclinico.it
READING

Macchie bianche sulla pelle: quando si parla di ip...

Macchie bianche sulla pelle: quando si parla di ipomelanosi guttata?

Al rientro dalle vacanze molte pazienti corrono dal dermatologo perché notano sulla pelle delle piccole macchie bianche che “rovinano” l’abbronzatura. Il consulto di un dermatologo è sicuramente la mossa giusta per non confondere un’ipomelanosi guttata con un semplice fungo di mare e adottare i rimedi corretti.

Cos’è l’ipomelanosi guttata?

Questo inestetismo cutaneo colpisce soprattuto le donne dopo i 40 anni e si concentra in parti del corpo come gambe e avambracci che solitamente corrispondono alle zone corporee più esposte ai raggi del sole. L’ipomelanosi guttata idiopatica, conosciuta anche come leucodermia lenticolare, è un danno che colpisce i melanociti, le cellule che producono melanina, sostanza responsabile dell’abbronzatura.

Come riconoscere l’ipomelanosi guttata?

L’ipomelanosi guttata si manifesta con macchie bianche dai margini netti grandi circa 5mm. Queste macchie sono visibili in estate dopo l’esposizione solare e si attenuano man mano che la pelle ritorna al suo colorito naturale. L’ipomelanosi guttata idiopatica è un disturbo recidivo: se non si interviene ripresenterà gli stessi sintomi alla prima occasione di esposizione solare per tempi prolungati. Questo inestetismo spesso viene confuso con la vitiligine, ma non sono assolutamente comparabili. L’ipomelanosi guttata può essere causata invece anche dal fungo di mare: in questo caso i sintomi sono molto simili, ma sono causati da una micosi che trattiene la produzione di melanina.

Cosa causa queste macchie bianche sulla pelle?

La comparsa di macchie bianche sulla pelle che risponde alla diagnosi di ipomelanosi gutatta idiopatica è dovuta a un’esposizione solare scorretta avvenuta durante gli anni. A concorrere alla formazione di questo inestetismo possono esserci anche alcune tecniche di depilazione come la ceretta, che causa piccoli traumi alla cute ogni volta che viene effettuata. Anche la secchezza cutanea può essere un fattore che favorisce la comparsa di queste macchie bianche sulla pelle.

Come possiamo prevenire i puntini bianchi sulla pelle?

È necessaria un’azione preventiva proteggendosi correttamente dal sole con una crema solare con SPF alto. Nel caso in cui l’ipomelanosi guttata idiopatica sia già presente sulla cute, non si può far a meno di mettere la crema solare. Se non si ricorre a una protezione adeguata dai raggi UV le macchie bianche sulla pelle non faranno che aumentare. Ottima soluzione è anche mantenere la pelle correttamente idratata scegliendo una crema idratante con acido glicolico, vitamina C, fosfolipidi e glucosamina. Per eliminare questi puntini bianchi sulla pelle si può ricorre anche a un trattamento dal dermatologo con laser, ma è necessaria una visita preventiva per definire la terapia da adottare.

Facebook Comments

Dermatologo Plastico a Milano - Fondatore e Direttore Istituto Dermoclinico Vita Cutis

VEDI ANCHE: