Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito www.istitutodermoclinico.it
READING

Le cimici dei letti: come riconoscere e curare i m...

Le cimici dei letti: come riconoscere e curare i morsi

Difficilmente le trovi nel tuo letto di casa, ma in vacanza o quando ci si sposta velocemente da un posto all’altro è possibile incrociare le cimici da letto. Incubo dei viaggiatori più avventurosi, che spesso frequentano ostelli o campeggiano nei luoghi più selvaggi, questi insetti pungono senza fare distinzioni tra donne, uomini e bambini.

Cosa sono le cimici dei letti?

Le cimici dei letti sono dei piccoli insetti che si nutrono di sangue (in gergo tecnico, ematofagi) conosciute anche come cimici dei materassi perché solitamente è facile ritrovarle in camera da letto. Sono degli insetti infestanti che si riproducono molto velocemente se trovano un luogo adatto alla loro proliferazione. Queste particolari cimici preferiscono i luoghi caldi e popolati, poiché sono attirati dall’anidride carbonica esalata con il respiro.

Dove si nascondono le cimici di letti?

Questi infestatori si nascondono tra i materassi, nella tappezzeria, nelle fessure o crepe del muro, addirittura all’interno delle prese elettriche e anche in valigie e borse ricche di vestiti. Moltiplicandosi velocemente, questi insetti possono infestare pian piano tutti gli spazi della casa, per questo è importante individuarle subito, anche se come abbiamo anticipato, essendo attratte dai luoghi caldi e accoglienti e dall’anidride carbonica che produciamo con il respiro, spesso si annidano in camera da letto.  Si è sempre pensato che la presenza di queste particolari cimici fosse sinonimo di luogo sporco e poco curato. In realtà non sempre è così.

Le cimici da letto erano scomparse dalla circolazione a causa del forte utilizzo che si faceva in passato del DDT, l’insetticida più potente ed efficace. Con le nuove norme sanitarie che hanno bandito questo repellente in quanto tossico, questi piccoli insetti hanno trovato un certo tipo di sollievo, che ha permesso il loro ripopolamento. Inoltre l’aumento dei viaggiatori internazionali ha permesso una diffusione di questi insetti infestanti che si nascondono tra le valigie e vengono trasportati da un luogo a un altro.

È possibile vedere le cimici dei letti a occhio nudo?

Come riconoscere le cimici da letto? Non è semplice individuare se la nostra camera da letto è infestata da questi particolari ospiti che si mostrano e svolgono la loro attività mentre si dorme. Inoltre si annidano in angoli restii e ben nascosti. Possono essere viste ad occhio nudo se si guarda con particolare attenzione e si procede con una disinfestazione. A volte sono proprio gli addetti alla disinfestazione che possono istruire su come individuare questi infestatori di materassi. In ogni caso, sono visibili ad occhio nudo solo le cimici in età adulta, che possono essere grandi quanto un chicco di riso di colore bruno-rossastro.

Come riconoscere le punture delle cimici dei letti?

Come riconoscere le punture delle cimici dei letti: foto

Questi insetti non volano e non sono veloci e le punture delle cimici da letto si presentano in genere vicine tra loro. Fortunatamente il morso di questi insetti non trasmette malattie infettive, ma risulta comunque fastidioso per il soggetto che viene attaccato. Quando veniamo morsi, la cimice da letto inietta nel sangue un particolare anestetico che le permette di agire indisturbata. Essendo poi degli insetti notturni, difficilmente il loro morso viene percepito dalla vittima. I sintomi della punture si manifestano con prurito locale erossore. Se le punture diventano molto gonfie e dolorose, siamo di fronte a una reazione allergica che deve essere fermata il prima possibile. Solitamente queste punture si concentrano sulla parti scoperte del corpo come braccia, gambe, collo e mani.

Come curare i pomfi generati dai morsi di cimice dei letti?

In genere le punture delle cimici dei letti, scompaiono dopo circa 1 o 2 settimane. Eventualmente per attenuare il prurito si può utilizzare una crema con cortisone per alleviare gonfiore. In caso di allergia invece si deve ricorrere all’utilizzo di un antistaminico, meglio se per via orale. Come per altre punture di insetti, i rimedi in caso di lesioni delle punture delle cimici e loro successiva infezione prevedono una terapia antibiotica per limitare l’espansione dell’infezione.

È possibile disinfestarle?

Se l’abitazione è stata colonizzata dalle cimici da letto è necessario l’intervento di una ditta preposta per la disinfestazione, che utilizza appositi insetticidi ritenuti non tossici per l’uomo. Ci sono poi alcuni rimedi casalinghi che puoi adottare per prevenzione contro le cimici dei letti:

  1. Passare accuratamente l’aspirapolvere intorno al letto e in tutte le fessure;
  2. Lavare tutti i vestiti in lavatrice con un antibatterico, a una temperatura minimo di 50 gradi per uccidere le cimici e le loro uova, e passarli successivamente in un’asciugatrice;
  3. Utilizzare un pigiama che ricopra la maggior parte del corpo.
  4. Acquistare sempre un materasso di prima qualità, evitando in particolare quelli di seconda mano.

 

Se viaggi spesso accertati, quando arrivi in albergo, che il letto non presenti questi ospiti sgraditi poiché potresti portarne a casa qualcuno.

Facebook Comments

VEDI ANCHE: