Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito www.istitutodermoclinico.it
READING

Preparare la pelle al sole: vero-falso per un̵...

Preparare la pelle al sole: vero-falso per un’abbronzatura sana

soleFinita la brutta stagione, si avvicina pian piano il momento più atteso dell’anno: l’estate. Ed estate è sinonimo di sole, spiaggia e abbronzatura. Come fare per preparare la pelle all’esposizione in modo da garantirsi una tintarella sana e durevole? In un’utile “Vero-Falso”, il prof. Antonino Di Pietro, dermatologo a Milano e direttore dell’Istituto Dermoclinico Vita Cutis, ci spiega quali strategie adottare.

La frutta e la verdura di colore arancione aiutano a evitare le scottature
VERO. Inserire nell’alimentazione quotidiana cibi come albicocche, meloni, carote, ma anche peperoni e pomodori favorisce un’abbronzatura sana. Questi alimenti, infatti, contengono alte quantità di betacarotene, sostanza che difende la pelle dagli effetti nocivi dei raggi solari.

Per abbronzarsi bene occorre esporsi rapidamente
FALSO. È al contrario fondamentale esporsi con gradualità per permettere alla pelle di produrre melanina, la sostanza che la rende piacevolmente dorata, aiutando a contrastare irritazioni e scottature. Per lo stesso motivo, risulta utile iniziare a esporsi prima di partire per le vacanze. In questo modo, si riesce a produrre una quantità di melanina adeguata, arrivando alle giornate di esposizione prolungata con uno scudo naturale più efficace.

Quando si prende il sole in città non bisogna usare prodotti protettivi
FALSO. La pelle va sempre e comunque protetta. Il mix tra polveri sottili cittadine e raggi solari, tra l’altro, è fatidico per la cute, tanto che gli stessi prodotti che si usano nei mesi invernali contengono filtri solari.

Gli integratori proteggono la pelle dagli effetti negativi del sole
VERO. Per chi non riesce ad assimilare attraverso la normale alimentazione le sostanze necessarie a proteggere la cute dal sole, può essere utile assumere integratori fotoprotettivi. È però fondamentale evitare il “fai-da-te”: gli integratori non vanno cioè presi d’iniziativa personale ma sempre in seguito ad adeguata consulenza da parte di uno specialista dermatologo.

Chi prima delle vacanze ha fatto delle lampade non deve esporsi gradualmente
FALSO. Anche chi si è sottoposto a lampade deve esporsi con gradualità, non dimenticando di applicare i prodotti protettivi.

I dopo-sole non sono necessari durante la fase di preparazione all’esposizione vera e propria
FALSO. Anche prima delle vacanze, dopo l’esposizione al sole, è importante rigenerare e riequilibrare la pelle, idratandola in profondità. A tale scopo, si possono applicare prodotti a base di sostanze come il burro di karité. Ottimi sono anche i sieri e le creme contenenti Fospidina, complesso a base di fosfolipidi derivanti dalla soia, e glucosamina estratta dai crostacei. Per aumentare l’efficacia dei prodotti, è utile applicarli con movimenti circolari, che aiutano a tonificare la cute.

Facebook Comments

VEDI ANCHE: