Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito www.istitutodermoclinico.it

Come mantenere l’abbronzatura

Come mantenere l'abbronzaturaA breve mi concederò una vacanza in una località esotica. Mi dà qualche consiglio per mantenere l’abbronzatura al rientro?
Stefania

Per mantenere la tintarella, le consiglio di evitare i lavaggi aggressivi e di usare prodotti non eccessivamente schiumogeni, che seccano la pelle, favorendo il distacco di grandi quantità di cellule superficiali. Le consiglio poi di preferire la doccia al bagno, poiché quest’ultimo costringe a restare in acqua per più tempo, accelerando la scomparsa dell’abbronzatura. Le suggerisco anche di favorire l’idratazione: dall’interno, bevendo due litri di acqua al giorno da affiancare a centrifugati di frutta e verdura fresche, e dall’esterno, usando prodotti idratanti. Per esempio, sono molto utili le creme e i sieri contenenti fospidina, fosfolipidi e glucosamina, sostanze capaci di rigenerare la pelle mantenendo una buona compattezza delle cellule superficiali.

Ho la pessima abitudine di mangiarmi le unghie. Qualche tempo fa, ho avuto un giradito. Può dipendere, per caso, dal mio vizio?
Valeria

Molto probabilmente sì. Infatti, fra le varie conseguenze del mangiarsi le unghie, disturbo che noi medici chiamiamo “onicofagia”, si può avere anche un danneggiamento della cuticola, cioè della pellicina posta ai lati delle unghie, che svolge un’importante azione protettiva. Mangiando le unghie, si rischia perciò di lesionarla o eliminarla, rendendo questa zona delle dita più soggetta a batteri e germi, con la conseguente comparsa di problemi come micosi o, per l’appunto, giradito. Per eliminare questi fastidi, le consiglio di appositi smalti amari acquistabili in farmacia. Se proprio non riesce a smettere di mordicchiarsi le unghie, le suggerisco invece di rivolgersi a uno psicoterapeuta perché se si mangia le unghie può avere ansia, rabbia o stress.

Mi hanno diagnosticato la dermatite seborroica. Oltre a seguire il trattamento che mi è stato prescritto, posso aiutarmi con l’alimentazione?
Sergio

Certamente. Anche i cibi che consuma ogni giorno possono aiutarla. Le consiglio di prediligere alimenti in grado di facilitare il processo di idratazione della pelle, in particolare frutta e verdure fresche. Utile è poi il pesce perché ricco di Omega-3, i “grassi buoni” che aiutano a mantenere la pelle in salute. Anche i cibi ricchi di biotina rappresentano un valido supporto. Questa vitamina, presente in molti alimenti tra i quali cereali integrali, tuorlo d’uovo, lenticchie e cavoli, contribuisce a regolare il metabolismo dei grassi. Accanto ai cibi da consumare, ci sono poi quelli da evitare. Le suggerisco di non mangiare piatti piccanti, che provocano vasodilatazione, aumentando l’irritazione della pelle, carne grassa, alimenti fritti e dolci.

Facebook Comments

VEDI ANCHE: