Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito www.istitutodermoclinico.it
READING

Capillari sulle gambe: come eliminarli?

Capillari sulle gambe: come eliminarli?

capillari sulle gambeArriva la bella stagione e, insieme al sole e ai primi caldi, torna anche la voglia di mettere le gambe allo scoperto. Oltre alla tanto odiata cellulite, un inestetismo che tormenta molte donne sono i capillari visibili sulla superficie cutanea, problema che da un punto di vista medico è noto con il nome di Teleangiectasie degli arti inferiori. Ne parla il prof. Antonino Di Pietro, specialista di dermatologia a Milano.

Le cause

Le cause dalle quali dipende la comparsa di queste venuzze, che non risparmiano neanche le più giovani, possono essere di varia natura: una predisposizione genetica, fattori ormonali o cattive abitudini, come il fumo o la poca attività fisica.

Come si possono eliminare

Sui capillari delle gambe si può intervenire con la scleroterapia o con il laser vascolare.

La scleroterapia avviene mediante l’iniezione nei vasi stessi di una sostanza che provoca una reazione infiammatoria locale, producendo la coagulazione dei vasi trattati e il loro conseguente assorbimento.

Il laser vascolare è un trattamento molto efficace che può durare dai dieci ai trenta minuti. Con il laser si puntano i vasi sanguigni e attraverso impulsi rapidi, potenti e molto precisi, si riesce a chiudere i capillari.

Entrambi i trattamenti vanno preferibilmente eseguiti nei mesi freddi e non nei periodi in cui la temperatura più elevata potrebbe ostacolarne il buon esito. Va inoltre ricordato che, in diversi casi, per ottenere il risultato sperato è necessario effettuare più di una seduta. Il numero varia infatti a seconda delle condizioni specifiche del paziente.

La prevenzione

Per contrastare la comparsa di capillari può essere utile arricchire la propria alimentazione con frutti di bosco, cibi ricchi di flavonoidi, ossia sostanze che migliorano l’elasticità dei vasi sanguigni. Vanno poi evitati il fumo e gli eccessi di alcool. È inoltre importante svolgere regolare attività fisica. Per chi non riesce a frequentare piscina o palestra, ottime sono anche le semplici camminate.

Facebook Comments