READING

Pelle ad alta quota: come proteggerla?

Pelle ad alta quota: come proteggerla?

Quest’anno trascorrerò il Natale in montagna per fare un po’ di attività sulla neve. Mi dà qualche consiglio per la protezione della pelle ad alta quota?
Alfredo

Le consiglio innanzitutto di applciare sul viso prodotti a protezione elevata, prima di raggiungere le piste. Se ha la pelle scura può scegliere un fattore compreso tra venti e cinquanta. Se ha la pelle chiara le consiglio un fattore a schermo totale. Le suggerisco poi di applicare la crema con frequenza durante la giornata, almeno ogni due ore, al massimo tre ore. Sia generoso soprattutto nelle aree molto delicate e perciò più soggette a scottature, come fronte, naso, mento, e lobi delle orecchie. Protegga adeguatamente anche le labbra, usando gli appositi stick, per difenderle da sole, freddo e vento. Infine, le raccomando di non farsi ingannare dal cielo nuvoloso. I prodotti vanno comunque usati, perché le radiazioni UV sono capaci di filtrare attraverso le nuvole.

Mi faccio la barba con il rasoio. Mi dà qualche indicazione per evitare eventuali fastidi alla pelle?
Federico

Prima di tutto, le consiglio di pulire bene il rasoio prima di usarlo. Le suggerisco poi di fare spugnature con un panno caldo sul viso e sul collo, prima di iniziare a radersi. Infatti, il calore del panno ammorbidisce i peli e favorisce così il passaggio del rasoio, che può scorrere più facilmente senza provocare arrossamenti e irritazioni. Dopo aver fatto la barba, le consiglio di sciacquare con cura viso e collo, per eliminare tutti i residui di schiuma e di peli. Alla fine della rasatura applichi un siero o una crema idratante. Sono ottimi i prodotti a base di fospidin, composto contenente sostanze estratte dalla soia e dai crostacei, che rinforza le cellule della pelle, la rende più tonica e svolge anche un’importante azione antietà.

Mi hanno diagnosticato la psoriasi, dicendomi che si tratta di una malattia cronica. Mi suggerisce di fare qualcosa per tenerla a bada?
Sandro

Certamente. Pur essendo la psoriasi un distrubo che conosce fasi alterne di remissione e di ricaduta, esistono delle buone abitudini che le consiglio di seguire per tenerla sotto controllo. Prima di tutto le consiglio di fare attenzione al peso. Infatti, vari studi hanno associato il peggioramento del disturbo all’obesità. Le suggerisco poi di eliminare il vizio del fumo, nel caso in cui lo abbia. Esiste un rapporto diretto fra numero di sigarette fumateb e serietà della malattia. Inoltre le consiglio di evitare gli alcolici o almeno di limitarne il consumo. La loro azione sulla psoriasi è devastante. Infine presti attenzione allo stress. Situazioni di forte ansia emotiva aggravano la già delicata situazione.

Facebook Comments

VEDI ANCHE: