Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito www.istitutodermoclinico.it
READING

La pelle hi-tech che “legge” il sudore

La pelle hi-tech che “legge” il sudore

sudoreImmaginate di “indossare” una pelle altamente tecnologica, capace di decifrare tutte le informazioni contenute nel sudore, importanti per controllare lo stato di salute, per avvisare in caso di rischio di disidratazione e non solo. Non si tratta di un’ipotesi così lontana. Un gruppo di ricerca internazionale coordinato dall’Università dell’Illinois a Urbana ha infatti messo a punto un prototipo di pelle artificiale in grado di leggere il sudore, che potrà essere usata per i computer indossabili del futuro.

Nel sudore sono contenute diverse sostanze che rappresentano un segnale delle condizioni generali dell’organismo. Alcune di esse potrebbero essere utilizzate per la diagnosi di malattie, tra cui la fibrosi cistica.

I ricercatori hanno sperimentato il prototipo su nove volontari mentre facevano esercizi fisici in palestra e su altri dodici, impegnati in un’attività analoghe all’aria aperta. Dopo aver rilevato i dati riguardanti le sostanze presenti nel sudore, la pelle hi-tech li ha trasmessi a uno smartphone tramite connessione wireless.

I risultati ottenuti dal primo test sono stati positivi. Gli studiosi hanno perciò deciso di proseguire con l’obiettivo di sperimentare la pelle artificiale anche per la “lettura” di lacrime e saliva. Tra i possibili sviluppi futuri ci potrà essere anche la possibilità di rilevare l’uso di sostanze stupefacenti. Restiamo in attesa.

Facebook Comments

VEDI ANCHE: