Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito www.istitutodermoclinico.it
READING

Mappatura dei nei: una metodica salvavita

Mappatura dei nei: una metodica salvavita

Mappatura dei nei Per poter tenere sotto controllo i nei, è consigliabile sottoporsi a un controllo dermatologico, in modo da escludere ogni potenziale rischio per la salute. Una metodica preventiva estremamente utile è rappresentata dalla mappatura dei nevi, che può essere considerata una sorta di “mappa salvavita”.

Questa metodica rappresenta, infatti, un valido supporto nella diagnosi delle neoformazioni pigmentate cutanee. I dati scientifici disponibili confermano che una periodica mappatura dei nevi facilita la diagnosi del melanoma in fase precoce. Questa tipologia di controllo consente inoltre di evitare numerose asportazioni chirurgiche non necessarie di lesioni in realtà benigne.

LEGGI ANCHE: Mappatura dei nei all’Istituto Dermoclinico Vita Cutis

Ma come si effettua la mappatura dei nei? Per realizzarla, il dermatologo utilizza il dermoscopio, ovvero un piccolo microscopio, posizionandolo sulla pelle. Lo strumento permette di esaminare le caratteristiche di ciascun neo in profondità, cosa che spesso non è possibile attraverso un semplice controllo a occhio nudo.

L’esame viene generalmente svolto in mezz’ora circa e non provoca alcun tipo di dolore. Durante il controllo, il dermatologo può visionare i nei o attraverso il dermoscopio o, ancor più frequentemente, da un monitor collegato a esso.

LEGGI ANCHE: Cosa succede se si graffia un neo?

Le immagini dei nevi vengono poi archiviate sul computer, in modo tale che possano essere confrontate in seguito, per verificare se hanno avuto un cambiamento di colore, di forma o qualsiasi altro mutamento potenzialmente pericoloso.

Facebook Comments

VEDI ANCHE: