Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito www.istitutodermoclinico.it
READING

Workaholism: attenzione alla dipendenza da lavoro....

Workaholism: attenzione alla dipendenza da lavoro. Fa male

workaholismIrritabilità, ansia, depressione e pressione alta: sono i sintomi sviluppati dalle persone ossessionate dal proprio lavoro, fenomeno definito “Workaholism”, al centro di uno studio italiano pubblicato di recente sul Journal of Management.

La ricerca ha messo in rilievo le conseguenze psicofisiche negative derivanti dall’incapacità di staccare dal lavoro, condizione sempre più diffusa  tra le persone che sono sottoposte a ritmi professionali eccessivi e al limite della gestibilità.

Lo studio è stato condotto su due fronti. Il primo si è basato su un gruppo di 311 partecipanti, rappresentato principalmente da liberi professionisti, dirigenti e imprenditori. Ne è emerso che i soggetti con una tendenza più marcata al Workaholism, registrano una maggiore frequenza di stati emotivi negativi come pessimismo, rabbia e scoraggiamento.

Il secondo si è focalizzato su un campione di 235 lavoratori dipendenti e ne è scaturito che la maggiore tendenza al Workaholism ha un impatto negativo sulla salute mentale a un anno di distanza, suggerendo che a lungo andare  le conseguenze della dipendenza da lavoro possono risultare di rilevanza clinica. È inoltre emerso che un carico di lavoro percepito come troppo elevato determina un rafforzamento della tendenza al Workaholism.

Questo fenomeno è perciò definibile come un investimento eccessivo nel lavoro, in cui il soggetto coinvolto, oltre a lavorare ben oltre rispetto a quanto richiesto, manifesta una vera e propria ossessione verso l’attività professionale, divenendo incapace di staccare e provando un forte disagio nel momento in cui si allontana da essa. Le conseguenze negative del Workaholism sono state documentate non solo a livello psicologico, con sintomi come malessere affettivo, ansia, depressione e irritabilità, ma anche a livello fisiologico, con presenza di elevata pressione sanguigna.

Facebook Comments

VEDI ANCHE: