Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito www.istitutodermoclinico.it
READING

Il glutine nelle creme è pericoloso?

Il glutine nelle creme è pericoloso?

celiachia
Il glutine nelle creme è pericoloso? Ho deciso di parlarne perché da pochi giorni è entrata in vigore una nuova normativa per i cibi “gluten-free”. Questi prodotti, ora dovranno riportare in etichetta diciture quali “adatto alle persone intolleranti al glutine” o “adatto ai celiaci“, che però non potranno essere inserite come singola informazione, ma solo in presenza della indicazione “senza glutine” o “gluten free”.

Dal 20 luglio 2016, infatti, il regolamento Ce n.41/2009, che fino a oggi ha disciplinato sulla composizione e sull’etichettatura dei prodotti alimentari adatti alle persone intolleranti al glutine, risulta abrogato. Percio, da tale data le disposizioni sull’assenza di glutine o il suo contenuto molto ridotto negli alimenti per celiaci saranno mantenute in vigore dal regolamento Ue 828/2014.

La nuova normativa è finalizzata a mettere in atto una maggiore trasparenza nei confronti del consumatore, che potrà distinguere un cibo che sia espressamente prodotto, preparato o lavorato per ridurre il tenore di glutine di uno o più ingredienti, o un alimento al cui interno siano stati sostituiti gli ingredienti contenenti glutine, con altri che ne sono privi, attraverso le diciture “specificamente formulato per celiaci” o “specificamente formulato per persone intolleranti al glutine”.

Questo è quanto previsto per i prodotti alimentari. Cosa succede, invece, con le creme per la pelle?

Celiachia e creme per la pelle: cosa fare?

Riguardo alla celiachia, non tutti sanno che il glutine può essere pericoloso per chi è intollerante (i celiaci), solo se viene ingerito con gli alimenti o gli integratori. Non esiste nessun rischio, invece, con le creme applicate sulla pelle.

L’assorbimento del glutine avviene, infatti, nel tubo digerente e non sulla cute. Le creme che vantano di essere senza glutine trasmettono, quindi, un messaggio scorretto al solo fine di vendere di più ingannando il consumatore.

Come medico, sono sempre stato del parere che un prodotto deve essere ritenuto buono per ciò che contiene di utile non per ciò che non contiene!

Facebook Comments

VEDI ANCHE: