Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito www.istitutodermoclinico.it
READING

Zecche: è allarme. Con conseguenze anche molto gra...

Zecche: è allarme. Con conseguenze anche molto gravi

morsi zeccaÈ allarme zecche. In quasi la metà dei casi non ci si rende conto di essere stati morsi, ma si possono anche verificare conseguenze gravi. A lanciare l’appello sono gli esperti della Società Italiana Malattie Infettive e Tropicali (Simit), che mettono in guardia gli italiani in vista delle vacanze in montagna e delle fughe nei boschi. Dopo un morso di zecca, si possono infatti verificare danni permanenti, fino alla paralisi o, nella peggiore delle situazioni, persino la morte.

Il pericolo si chiama “Meningoencefalite da zecche”, o “Meningoencefalite primaverile-estiva”. Si tratta di una malattia virale acuta del sistema nervoso centrale, particolarmente diffusa nel Nord Est Italia. Dal 70 al 90 per cento dei casi decorre in maniera asintomatica, mentre in un 2 per cento può essere addirittura letale. L’incubazione è variabile. La sintomatologia si presenta con un primo episodio simil-influenzale, seguito da un periodo di relativo benessere della durata di 7-10 giorni, dopo il quale si manifesta la malattia vera e propria.

La problematica più grande è legata al fatto che la diagnosi può tardare, perché il morso della zecca in molti casi non viene avvertito, a causa della presenza nella saliva dell’animale di una sostanza con effetto anestetico.

Per questo motivo, in caso di dubbio, gli esperti sottolineano l’importanza di “informarsi e informare sui viaggi fatti nel mese precedente la comparsa dei sintomi, in modo tale che il medico abbia tutti gli strumenti per diagnosticare la patologia”.

Facebook Comments

VEDI ANCHE: