Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito www.istitutodermoclinico.it
READING

Quanto incidono i cambiamenti fisici dell’et...

Quanto incidono i cambiamenti fisici dell’età sull’autostima?

invecchiamentoLe diverse prospettive di vita sarebbero legate alla capacità di accettare i cambiamenti fisici connessi all’età. All’arrivo della mezza età e degli inevitabili mutamenti fisici, infatti, alcune donne mostrano di accettarsi migliorando la propria autostima, mentre altre diventano più critiche nei propri confronti, assumendo un atteggiamento negativo verso il futuro.

A evidenziarlo è uno studio condotto nell’Università La Trobe di Melbourne e pubblicato sul Journal of Women and Ageing. Per giungere a queste conclusioni, sono state analizzate oltre 100 risposte alla domanda: “La voce nella tua testa diventa più gentile quando invecchi?”. Il 56% delle risposte suggeriva che la “voce” era diventata più gentile e che le donne accettavano i cambiamenti fisici come normali. Per alcune donne, invece, la “voce” non risultava più gentile con l’età, segno, secondo gli esperti, della difficoltà di accettare di essere così diverse dall’ideale giovanile proiettato da media e pubblicità.

LEGGI ANCHE: Stress ossidativo: un aiuto dal sesamo?

Come evidenziato dalla psicologa Susan Paxton, principale autrice della ricerca, “queste donne sono preoccupate di essere diventate ‘invisibili’. Reagiscono negativamente ai cambiamenti fisici e sono molto consapevoli di quanto siano idealizzati nella nostra cultura i corpi giovanili”.

Una preoccupazione che, sottolinea lo studio, può condurre a problemi fisici e mentali, come disturbi alimentari, senso di imbarazzo e ansia, riluttanza a comparire in pubblico, riducendo così la quantità di socializzazione. In questi casi, le donne divengono introverse, non raggiungono il proprio potenziale e di conseguenza possono divenire molto infelici.

“Lo studio”, aggiunge Susan Paxton, “conferma l’utilità di una psicoterapia cognitivo-comportamentale per aiutare le donne nella mezza età, scoraggiandole dal paragonarsi con le più giovani e incoraggiandole ad accettare i cambiamenti fisici e ad adottare comportamenti di cura di sé stesse, che migliorano lo stato di salute e di benessere”.

Facebook Comments

VEDI ANCHE: