Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito www.istitutodermoclinico.it
READING

Perché le zanzare pungono proprio me?

Perché le zanzare pungono proprio me?

punture di zanzaraPerché le zanzare pungono con più frequenza alcune persone rispetto ad altre? Si tratta probabilmente della domanda più frequente, quando si pensa a questi fastidiosi insetti. Secondo la scienza, ci sono diversi motivi per i quali le zanzare concentrano la loro “attenzione” su alcune persone piuttosto che altre. Eccoli.

Il gruppo sanguigno
Una ricerca svolta su 64 volontari da parte del Pest Control Technology Institute ha scoperto che le zanzare pungono i soggetti con gruppo sanguigno 0 (zero) il doppio delle volte rispetto alle persone con sangue di tipo A. Le persone con gruppo sanguigno B stanno più o meno nel mezzo. Lo studio ha inoltre sottolineato che l’85 per cento delle persone produce un segnale chimico attraverso la cute, che indica il proprio gruppo sanguigno. Le zanzare sono maggiormente attratte da questo 85 per cento di secretori rispetto al restante 15 per cento della popolazione, che non emette alcun segnale odoroso.

Attività fisica
Dopo aver fatto sport o essersi dedicati a un’attività fisica intensa, nei muscoli si forma acido lattico, che attira gli insetti. Aumentano   anche la quantità di ammoniaca, di acido urico  espulso con il sudore e la temperatura del corpo, elementi che per le zanzare rappresentano un vero e proprio invito a pranzo.

Il respiro
Le zanzare sono attratte dall’anidride carbonica del respiro. Riescono a fiutarla a 164 metri. Secondo la scienza, questo sarebbe anche il motivo per cui i bambini risultano meno “appetitosi”, mentre le persone obese più colpite, poiché hanno uno scambio ossigeno/anidride carbonica maggiore.

I batteri della pelle
La nostra cute è ricoperta da una quantità enorme di colonie di batteri, che vivono e prolificano. Sono soprattutto quelli persenti sui piedi e sulle caviglie ad attrarre le zanzare, che in effetti di solito concentrano le loro punture proprio in queste zone.

La birra
Anche questa bevanda sembra essere un “alleato” delle zanzare. Potrebbe dipendere dal fatto che gli alcolici fanno aumentare la temperatura corporea o dall’etanolo.

La gravidanza
In questa fase della vita femminile, viene prodotta più anidride carbonica con il respiro, rispetto alla media, e la temperatura del corpo risulta più elevata.

La Genetica
Il codice genetico è uno dei fattori principali nel determinare il proprio “destino” con le zanzare. Ciascuno di noi, infatti, a seconda dei geni, produce più o meno anidride carbonica, ha uno specifico gruppo sanguigno, suda di più o di meno e via dicendo. A tale proposito, Jerry Butler, entomologo forense all’Università della Florida, ha evidenziato che “una persona su 10 risulta particolarmente attraente per le zanzare”.

Non si possiedono i “repellenti naturali”
Questo si verifica quando in un particolare sudore, a differenza di quello di altre persone, non sono presenti le sostanze repellenti, che secondo i ricercatori inglesi del Rothamsted Research Lab servono a tenere lontane le zanzare. Gli studiosi hanno già isolato vari composti chimici prodotti con il sudore dalle persone apparentemente immuni. Queste, secondo gli esperti, potrebbero rendere molto più efficaci gli spray repellenti.

Il colestorolo e gli ormoni
Sempre secondo Butler, “le persone con alte concentrazioni di colesterolo o steroidi sulla pelle attirano più zanzare”.

Facebook Comments

VEDI ANCHE: